OSSERVATORIO
POLITICHE ENERGETICO-AMBIENTALI REGIONALI E LOCALI

NORMATIVA
REGIONI ABRUZZO-LOMBARDIA

Home

Mappa

Contatti

LEGISLAZIONE REGIONALE IN MATERIA DI ENERGIA


ABRUZZO

04/06/2014  -  Pubblicata sul BUR della Regione Abruzzo la Legge regionale n. 33 del 21/05/2014 che all'art. 9 abroga la sospensione dell'iter autorizzativo per impianti fotovoltaici in zona agricola, eolici e per centrali a biomasse di potenza superiore ad 1 MW, prevista dall'art. 14 della legge regionale n. 23 del 28/04/2014.

28/04/2014  -  Pubblicata sul BUR della Regione Abruzzo la Legge regionale n. 23 del 28/04/2014 che prevede la sospensione dell'iter autorizzativo per impianti fotovoltaici in zona agricola, eolici e per centrali a biomasse di potenza superiore ad 1 MW in attesa del Piano Regionale per le Energie Alternative da approvare entro 180 giorni.

Legge regionale 22 ottobre 2013, n. 38: "Disciplina transitoria delle grandi derivazioni ad uso idroelettrico ai sensi dell'articolo 12 del D.Lgs. 16 marzo 1999, n. 79 (Attuazione della direttiva 96/92CE recante norme comuni per il mercato interno dell'energia elettrica)".

Delibera della Giunta Regionale n. 567 del 5 agosto 2013: "Disposizioni in materia di Certificazione Energetica degli edifici nel territorio della Regione Abruzzo". Tale Delibera dispone che dal 1 settembre 2013 gli Attestati di Prestazione Energetica (APE) vanno trasmessi alla Regione Abruzzo esclusivamente attraverso il Sistema Informativo per la Certificazione Energetica degli Edifici realizzato in collaborazione con ENEA.

D.G.R. n. 931 del 28/12/2012: Procedura Abilitativa Semplificata ai sensi dell'art.6 del D.Lgs. 03/03/2011 n. 28 - Criteri specifici.

DGR 26 Settembre 2011 n. 648: Linee Guida per il calcolo del compenso per il cd. couso delle opere acquedottistiche con finalità idroelettrica - Approvazione.

18/05/2011  -  Approvata dal Consiglio Regionale dell'Abruzzo la Legge Regionale n. 12 del 2011: Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 3 marzo 2005, n. 12, recante: "Misure urgenti per il contenimento dell'inquinamento luminoso e per il risparmio energetico". 

02/05/2011  -  La D.G.R. n. 294 del 02/05/2011 ha disposto che nella Regione Abruzzo, a far data dal 02/05/2011, gli impianti per la produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili di potenza nominale fino ad 1 MW elettrico vengono autorizzati direttamente dall'Amministrazione Comunale secondo la "Procedura abilitativa semplificata" prevista dall'art. 6 del D.Lgs. n. 28 del 03/03/2011.

22/03/2010  -  Con Delibera n. 242 del 2010 la Giunta Regionale della Regione Abruzzo ha  approvato le "Linee guida per il corretto inserimento di impianti fotovoltaici a terra nella Regione Abruzzo" e la  regolamentazione dell'art. 15 comma 2 L.R.16 del 19.08.2009 "Intervento regionale a sostegno del settore edilizio".

12/09/2007 - Con Delibera della GR n. 754/2007 della Regione Abruzzo sono st
ate approvate le "Linee Guida atte a disciplinare la realizzazione e la valutazione di parchi eolici nel territorio abruzzese".

DGR 12 Aprile 2007, N. 351: Criteri e indirizzi per il rilascio dell'autorizzazione unica per la realizzazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili

Legge regionale n. 27 del 09-08-2006: Disposizioni in materia ambientale. Bollettino ufficiale della regione Abruzzo  n. 46 del 30 agosto 2006.

Legge regionale n. 12 del 03-03-2005: Misure urgenti per il contenimento dell'inquinamento luminoso e per il risparmio energetico. Bollettino ufficiale della regione Abruzzo  n. 15 del 18 marzo 2005.

Legge regionale n. 26 del 14-03-2000: Modifiche ed integrazioni alla LR 3 marzo 1999, n. 11. Bollettino ufficiale della regione Abruzzo  n. 10 del 31 marzo 2000.

Legge regionale n. 110 del 31-10-2000: Modifiche alla LR 3.3.1999, n° 11 recante: attuazione del d.lgs. 31.3.1998, n° 112: individuazione delle funzioni amministrative che richiedono l'unitario esercizio a livello regionale e conferimento di funzioni e compiti amministrativi agli enti locali ed alle autonomie funzionali. Bollettino ufficiale della regione Abruzzo n. 28 del 8 novembre 2000.

Legge regionale n. 11 del 3-03-1999: Attuazione del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112: individuazione delle funzioni amministrative che richiedono l'unitario esercizio a livello regionale e conferimento di funzioni e compiti amministrativi agli enti locali ed alle autonomie funzionali. Bollettino ufficiale della regione Abruzzo n. 9 del 12 marzo 1999.

Legge regionale n. 84 del 21-09-1999: Integrazioni e modifiche alla l.r 16.09.98, n. 80 - norme per la promozione e lo sviluppo delle fonti rinnovabili di energia e del risparmio energetico. Bollettino ufficiale della regione Abruzzo n. 39  del 13 ottobre 1999.

Legge regionale n. 80 del 16-09-1998: Norme per la promozione e lo sviluppo delle fonti rinnovabili di energia e del risparmio energetico. Bollettino ufficiale della regione Abruzzo  n. 24 del 9 ottobre 1998.


BASILICATA

14/03/2019  -  Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Basilicata la Legge regionale n. 4 del 13 marzo 2019: "Ulteriori disposizioni urgenti in vari settori d'intervento della Regione Basilicata". L'art.13 della legge modifica l'art. 11 della Legge regionale 26 aprile 2012, n. 8: "Disposizioni in materia di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili". In particolare viene aggiunto il seguente comma:"7. Nelle more della adozione della nuova pianificazione energetica ambientale della Regione, ai fini del rilascio delle autorizzazioni di cui all'art. 12 del D. Lgs. n. 387/2003 i limiti massimi della produzione di energia da fonte rinnovabile stabiliti dalla Tab. 1" - 4 del vigente P.I.E.A.R. approvato con Legge regionale n. 1 del 19 gennaio 2010 sono aumentati per singola fonte rinnovabile in misura non superiore a 2 volte l'obiettivo stabilito per la fonte eolica e per la fonte solare di conversione fotovoltaica e termodinamica e in misura non superiore a 1,5 volte gli obiettivi stabiliti per le altre fonti rinnovabili in essa previste".

01/03/2019  -  Pubblicato su Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata la Delibera della Giunta Regionale n. 149 del 25 febbraio 2019: Art.15 bis della Legge Regionale, n. 8 introdotto dalla Legge Regionale 29 giugno 2018, n.11 "Controllo e verifica degli impianti. Istituzione del libretto di sicurezza" Adozione delle "Disposizioni operative per la formazione del libretto di sicurezza degli impianti eolici". Il libretto di sicurezza ha lo scopo di indurre i soggetti responsabili dell'esercizio a dare conto degli interventi di manutenzione effettuati, nonché ad effettuare e registrare annualmente le verifiche tecnico funzionali di tutti gli aerogeneratori costituenti l'impianto eolico e anche l'energia prodotta.

22/11/2018  -  Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Basilicata la Legge regionale n. 38 del 22/11/2018: "Seconda variazione al bilancio di previsione pluriennale 2018/2020 e disposizioni in materia di scadenza di termini legislativi e nei vari settori di intervento della Regione Basilicata". In materia di energia la presente legge dispone modifiche alle seguenti leggi: la Legge Regionale 30/12/2015, n. 54 sul corretto inserimento nel paesaggio e sul territorio degli impianti da fonti di energia rinnovabili; la Legge Regionale 26/04/2012, n. 8 in materia di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili; la Legge Regionale 19/01/2010, n. 1 recante le norme in materia di energia ed il Piano di Indirizzo Energetico Ambientale Regionale.

16/10/2018  -  Pubblicata sul BUR della Regione Basilicata la Legge regionale n. 32 del 15/10/2018: "Decarbonizzazione e politiche regionali sui cambiamenti climatici (Basilicata Carbon Free)". La Regione Basilicata sostiene e persegue la propria transizione verso l'economia a bassa emissione di carbonio e dei gas a effetto serra, attraverso politiche di contenimento e riduzione degli effetti dei gas climalteranti, di efficientamento energetico, di innovazione tecnologica e di sviluppo delle fonti rinnovabili compatibili con la tutela dell'ambiente e del paesaggio regionale. Entro 180 giorni dall'entrata in vigore della presente legge, la Giunta regionale trasmette al Consiglio regionale il Piano di Valutazione delle Vulnerabilità Regionali (P.V.R.) che identifica le aree territoriali e i sistemi economici locali maggiormente esposti ai rischi derivanti dai cambiamenti climatici, nonché la loro capacità di tenuta e adattamento ed elabora la Carta regionale del rischio climatico e la stima dei costi associati agli effetti delle mutazioni climatiche. Viene Istituito l'Osservatorio sui Cambiamenti Climatici (O.C.C.) che assicura il supporto tecnico e metodologico relativamente al coordinamento e alla definizione delle strategie regionali di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici.

11/09/2017  -  Legge regionale n. 21 del 2017: "Modifiche ed integrazioni alle leggi regionali 19 gennaio 2010, n. 1 "Norme in materia di energia e piano di indirizzo energetico ambientale regionale - D. Lgs. n. 152 del 3 aprile 2006 - legge regionale n. 9/2007"; 26 aprile 2012, n. 8 "Disposizioni in materia di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili" e 30 dicembre 2015, n. 54 "Recepimento dei criteri per il corretto inserimento nel paesaggio e sul territorio degli impianti da fonti di energia rinnovabili ai sensi del D.M. 10 settembre 2010".

24/07/2017  -  Sentenza del TAR Basilicata n. 200/2017: Annullamento della Delibera della Giunta Regionale n. 175 del 2 Marzo 2017: Approvazione delle Linee Guida per il corretto inserimento nel paesaggio degli impianti alimentati da fonti rinnovabili con potenza superiore ai limiti stabili dalla tabella A) del D.LGS N. 387/2003 e non superiore a 1 MW.

24/04/2017  -  Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata la Delibera della Giunta Regionale n. 284 del 4 Aprile 2017: Approvazione delle linee guida per il corretto inserimento nel paesaggio degli impianti alimentati da fonti rinnovabili con potenza inferiore ai limiti stabiliti dalla tabella A) del D.Lgs. n. 387/2003.

16/03/2017  -  Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata la Delibera della Giunta Regionale n. 175 del 2 Marzo 2017: Approvazione delle Linee Guida per il corretto inserimento nel paesaggio degli impianti alimentati da fonti rinnovabili con potenza superiore ai limiti stabili dalla tabella A) del D.LGS N. 387/2003 e non superiore a 1 MW.

05/08/2016  -  Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata la Legge Regionale 5 agosto 2016, n. 18: "Norme in materia di autorizzazione alla costruzione ed esercizio di linee ed impianti elettrici con tensione non superiore a 150.000 volt, non facenti parte della rete di trasmissione nazionale, e delle linee e degli impianti indispensabili per la connessione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili".

16/07/2016  -  Con Delibera della Giunta Regionale n. 767 del 5 Luglio 2016 è stato istituito il registro informatico degli attestati di prestazione energetica degli edifici della regione Basilicata presso il portale telematico istituzionale della Regione Basilicata che ne cura la gestione e conservazione nei termini di legge.  In particolare, la deliberazione stabilisce che, a partire dal 15/08/2016, la registrazione degli Attestati di Prestazione Energetica in regione Basilicata da parte dei soggetti certificatori, dovrà avvenire esclusivamente con modalità telematica, attraverso l'apposita sezione del sito internet istituzionale della Regione Basilicata, e tramite l'uso della firma digitale.

01/02/2016  -  Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata la Delibera della Giunta Regionale n. 41 del 19/01/2016: "Modifiche ed integrazioni al disciplinare approvato con D.G.R. n. 2260/2010 in attuazione degli artt. 8, 14, 15 della Legge regionale n. 8 del 2012 come modificata dalla Legge regionale n. 17 del 2012". La Delibera apporta modifiche ed integrazioni alle procedure per il rilascio dell'autorizzazione alla costruzione e all'esercizio di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, nonché integrazioni alle linee guida tecniche per la progettazione degli stessi.

Legge regionale n. 54 del 30/12/2015: Recepimento dei criteri per il corretto inserimento nel paesaggio e sul territorio degli impianti da fonti di energia rinnovabili ai sensi del D.M. 10.9.2010.

Legge regionale Basilicata n. 50 del 7-11-2015: "Disposizioni urgenti inerenti misure di salvaguardia ambientale in materia di concessione acqua pubblica ad uso idroelettrico".


16/08/2015  -  E' stata pubblicata sul BUR della Regione Basilicata la Deliberazione di Giunta Regionale n. 903 del 7 luglio 2015: Individuazione delle aree e dei siti non idonei alla istallazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili di cui al D.M. del 10/09/2010.

Legge regionale n. 17 del 9-08-2012: Modifiche alla Legge Regionale 26 aprile 2012, n. 8

Legge regionale n. 8 del 26 aprile 2012: "Disposizioni in materia di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili".

31/12/2010  -  Pubblicate sul BUR della Regione Basilicata le procedure per l'attuazione degli obiettivi del Piano di Indirizzo Energetico Ambientale Regionale (P.I.E.A.R.) e disciplina del procedimento di cui all'articolo 12 del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387 per l'autorizzazione alla costruzione e all'esercizio di impianti di produzione di energia elettricità da fonti rinnovabili e linee guida tecniche per la progettazione degli impianti. Il provvedimento prevede che sono soggetti alla DIA i seguenti impianti per la produzione di energia elettrica: gli impianti eolici di potenza nominale fino a 1MW; gli impianti fotovoltaici non integrati fino a 1MW; gli impianti fotovoltaici per autoconsumo; impianti a biomasse con potenza elettrica fino a 999 kW e/o potenza termica fino 3 MW; gli impianti idroelettrici con potenza elettrica fino a 250 kW; rifacimenti di impianti fotovoltaici ed eolici esistenti che non comportino variazioni della potenza; varianti non sostanziali ai progetti approvati; gli impianti e le opere per la connessione alla rete elettrica.

17/02/2010  -  Pubblicata sul BUR della Regione Basilicata la Legge Regionale n. 21/2010 che contiene: "Modifiche ed integrazioni alla L. R. 19.01.2010, n. 1 e al Piano di Indirizzo Energetico Ambientale Regionale ".

19/01/2010  -  Pubblicata sul BUR della Regione Basilicata la Legge Regionale n. 1/2010 che contiene: "Norme in materia di energia e Piano di Indirizzo Energetico Ambientale Regionale. D.Lgs. n. 152 del 3 aprile 2006 - L.R. n. 9/2007".

24/12/2008   -  La Legge Finanziaria 2009 della Regione Basilicata contiene, agli artt. 08-10, misure per la riduzione del costo dell'energia, interventi di sostegno alla domanda pubblica di energia e la semplificazione per la realizzazione di impianti di cui  all'art.  2 comma 1 lettera c) del D. Lgs. 29 Dicembre 2003 n. 387.

26/04/2007 - Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Basilicata la Legge Regionale n. 9 del 26/04/2007: Disposizioni in materia di energia.


Legge regionale n. 13 del 31-07-2006: Costituzione della Società Energetica Lucana. Bollettino ufficiale della regione Basilicata n. 44 del 4 agosto 2006.

Delibera della GR del 13/12/2004 n. 2920
: Approvazione Atto di indirizzo per il corretto inserimento degli impianti eolici sul territorio regionale. Bollettino ufficiale della regione Basilicata del 22 dicembre 2004.

Legge regionale n. 7 del 8-03-1999: Conferimento di funzioni e compiti amministrativi al sistema delle autonomie locali e funzionali in attuazione del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112. Bollettino ufficiale della regione Basilicata n. 17 del 18 marzo 1999


P.A. BOLZANO
11/04/2019  Delibera della Giunta Provinciale di Bolzano del 2 aprile 2019, n. 221: "Disposizioni per migliorare la sicurezza per impianti soggetti all'obbligo di concessione per l'utilizzo di acque pubbliche per la produzione di energia elettrica. Sostituzione della propria deliberazione del 26.04.2016, n. 440". L'obiettivo della delibera è quello di aumentare e di migliorare ulteriormente la sicurezza e la funzionalità degli impianti idroelettrici tramite le periodiche verifiche agli impianti.

10/01/2019  -  Delibera della Giunta Provinciale di Bolzano del 28 dicembre 2018, n. 1466: "Disposizioni relative alla sottensione di piccole e medie derivazioni a scopo idroelettrico". La delibera regola la sottensione di piccole e medie derivazioni ai sensi dell'articolo 28 della legge provinciale 26 gennaio 2015, n. 2, recante "Disciplina delle piccole e medie derivazioni d'acqua per la produzione di energia elettrica", e le relative procedure.

19/04/2018  -  Con Delibera n. 321 del 10 aprile del 2018, viene approvata nella provincia di Bolzano la Direttiva per la posa in opera di sistemi di scambio termico con il sottosuolo a circuito chiuso. Viene disciplinata, ai sensi dell'articolo 10 del decreto legislativo 11 febbraio 2010, n. 22, la posa di impianti per l'utilizzazione della geotermia.

Deliberazione della GP n. 1344 del 05.12.2017: "Linee guida per l'efficienza energetica degli impianti di riscaldamento e di condizionamento d'aria".  I presenti criteri disciplinano le modalità di controllo dell'efficienza energetica degli impianti di riscaldamento e di condizionamento d'aria, con potenza nominale utile totale superiore a 100 kW, in attuazione dell'articolo 127 della legge provinciale 11 agosto 1997, n. 13, e successive modifiche, nonché della direttiva 2010/31/UE.

Deliberazione della GP n. 440 del 26.04.2016: "Disposizioni per migliorare la sicurezza per impianti soggetti all'obbligo di concessione per l'utilizzo di acque pubbliche per la produzione di energia elettrica".


03/02/2015  -  Pubblicata sul Bollettino Ufficiale del Trentino Alto Agige la Legge Provinciale n. 2 del 26/01/2015 della Provincia di Bolzano: "Disciplina delle piccole e medie derivazioni d'acqua per la produzione di energia elettrica". La presente legge disciplina le derivazioni di acque pubbliche per la produzione di energia elettrica mediante impianti con una potenza nominale media annua inferiore a 3.000 kW.

Deliberazione della GP n. 1457 del 02.12.2014: "Modifica delle direttive sul rilevamento effettivo e sulla contabilizzazione del fabbisogno energetico per il riscaldamento, raffrescamento e acqua calda sanitaria  -  proroga dei termini.

04/03/2014  -  Approvata dalla Giunta provinciale di Bolzano la Delibera n. 175 del 25 febbraio 2014: "Integrazioni e adattamenti alla Deliberazione della Giunta provinciale n. 1215 del 26 agosto 2013 ai sensi della decisione C(2014) 939 del 11 febbraio 2014 della Commissione europea Approvazione dei criteri per la concessione di contributi per la costruzione e l'ampliameneto di impianti di biogas".

Delibera della GP n. 2007 del 27 dicembre 2013: Integrazione alla Deliberazione della Giunta provinciale n. 1814 del 3 dicembre 2012, allegato A.

Legge provinciale n.18 del 17 settembre 2013: Modifiche della legge provinciale 7 luglio 2010, n. 9, recante "Disposizioni in materia di risparmio energetico e energia rinnovabile".

23/04/2013  -  Pubblicata sul Bollettino ufficiale la Delibera della Giunta Provinciale di Bolzano n. 573 del 15/04/2013: "Approvazione dei criteri per la presentazione delle domande, la determinazione, l'approvazione e l'erogazione dei contributi per l'installazione di sistemi di rilevamento individuale del fabbisogno energetico per riscaldamento, raffrescamento e acqua calda sanitaria". I contributi possono essere concessi per l'installazione di sistemi per il rilevamento individuale del fabbisogno energetico delle singole utenze in edifici esistenti realizzati con concessione edilizia rilasciata prima del 30 giugno 2000. I contributi vengono concessi nella misura massima del 30% sui costi ammissibili.

Delibera della GP n. 362 del 4 marzo 2013: Prestazione energetica nell'edilizia - Attuazione della direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 maggio 2010 sulla prestazione energetica nell'edilizia e revoca della delibera n. 939 del 25 giugno 2012.

11/12/2012  -  Con Delibera della Giunta Provinciale di Bolzano n. 1814 del 03/12/2012: "Integrazioni e adattamenti alla Deliberazione della Giunta Provinciale n. 1593 del 27.09.2010 ai sensi della decisione C(2012) 5048 del 25 luglio 2012 della Commissione europea e Approvazione dei criteri per la concessione di contributi ai sensi della Legge provinciale 7 luglio 2010, n. 9 per interventi di utilizzo razionale dell'energia, di risparmio energetico e di utilizzo di fonti rinnovabili di energia", vengono effettuate alcune modifiche alle norme sull'incentivazione delle fonti rinnovabili, del risparmio energetico, degli impianti di teleriscaldamento e sull'erogazione dei contributi per gli interventi di sensibilizzazione, per la divulgazione della conoscenza delle innovazioni nonché per l'utilizzo di strumenti di pianificazione nell'ambito del risparmio energetico e  dell'utilizzo delle fonti rinnovabili di energia.

25/06/2012  -  Con delibera della Giunta Provinciale di Bolzano n. 939 del 25/6/2012 sono state adeguate le norme provinciali riguardanti le prestazioni energetiche degli edifici a quanto previsto dalla Direttiva Europea 2010/31/UE.

Delibera della GP n. 2057 del 30 dicembre 2011: Approvazione dei criteri per le misure di contenimento dell'inquinamento luminoso e per il risparmio energetico.

Legge provinciale n. 4 del 21 giugno 2011: Misure di contenimento dell'inquinamento luminoso ed altre disposizioni in materia di utilizzo di acque pubbliche, procedimento amministrativo ed urbanistica.

Legge provinciale n. 9 del 7 luglio 2010: Disposizioni in materia di risparmio energetico e energia rinnovabile. Bollettino ufficiale della regione bolzano (prov.) n. 31 del 3 agosto 2010

Deliberazione della giunta provinciale 27 luglio 2009, n. 1969: Certificato energetico per appartamenti.

Legge provinciale n. 7 del 30-09-2005: Norme in materia di utilizzazione di acque pubbliche.

Legge provinciale n. 1 del 11-04-2005: Disposizioni transitorie in materia di concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico.  Bollettino ufficiale della regione Trentino-Alto Adige n. 17 del 26 aprile 2005.


Decreto del Presidente della Provincia 29 settembre 2004, n. 34
: Regolamento di esecuzione della legge urbanistica in materia di risparmio energetico.

Legge provinciale n. 4 del 19-02-1993: Nuove norme in materia di uso razionale dell' energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di energia. Bollettino ufficiale della regione Trentino-Alto Adige n. 11 del 9 marzo 1993.


CALABRIA
06/02/2018  -  Pubblicata sul BUR della Regione Calabria la Delibera della Giunta Regionale n. 581 del 23/11/2017: "Approvazione revisione Disciplinare Tecnico di Attuazione della L.R. n. 41/2011, del Protocollo di sostenibilità ambientale per Edifici Pubblici e delle Linee Guida di riferimento". Con tale Delibera viene approvato il nuovo testo del Disciplinare Tecnico Regionale CALABRIA "Sistema per la certificazione di sostenibilità ambientale degli interventi edilizi e per l'accreditamento dei soggetti abilitati al rilascio del certificato di sostenibilità ambientale degli edifici". Viene approvato inoltre il documento tecnico denominato "Protocollo ITACA Regione Calabria - Edifici Pubblici 2017" e le "Linee Guida per l'Edilizia Sostenibile - Parte I".

07/04/2017  -  Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria il Regolamento Regionale n. 7 del 6 aprile 2017:  "Modifiche al Regolamento Regionale del 16 Dicembre 2016, N. 19 (Sistema per la certificazione di sostenibilità energetica e ambientale degli interventi edilizi e per l'accreditamento dei soggetti abilitati al rilascio del certificato di sostenibilità energetico e ambientale degli edifici)". Le modifiche introdotte dispongono le modalità per gli incrementi volumetrici di cui alla L.R. 21/2010 (Piano Casa), sulla base della sostenibilità ambientale degli interventi di efficienza energetica effettuati sia su edifici esistenti che su edifici demoliti e ricostruiti.

21/12/2016  -  Pubblicato sul BUR della Regione Calabria il Regolamento regionale n. 19 del 16 dicembre 2016: "Sistema per la certificazione di sostenibilità energetico e ambientale degli interventi edilizi e per l'accreditamento dei soggetti abilitati al rilascio del certificato di sostenibilità energetico e ambientale degli edifici".

Regolamento regionale n.3 del 24 febbraio 2016:  Disposizioni e criteri per l'esercizio, il controllo, la manutenzione e l'ispezione degli impianti termici.


16/04/2012  -  Pubblicata sul BUR della Regione Calabria la Delibera della Giunta Regionale n. 81 del 13/3/2012: "Impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili di potenza elettrica fino a 1 MW. Recepimento dell'art. 6, comma 9, del D.Lgs. 3/3/2011 n. 28 «Attuazione della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE». La presente delibera estende, in attuazione dell'art. 6, comma 9, primo periodo, D.Lgs. 3/3/2011 n. 28, la soglia di applicazione della procedura abilitativa semplificata di cui al comma 1 dell'art. 6 D.Lgs. n. 28/11 agli impianti di potenza nominale fino a 1MW elettrico.

11/11/2011  -  Pubblicata sul BUR della Regione Calabria la Legge Regionale n. 41 del 2011: "Norme per l'abitare sostenibile". Tale legge definisce gli strumenti, le tecniche e le modalità costruttive sostenibili negli strumenti di governo del territorio, negli interventi di nuova edificazione, di recupero edilizio e urbanistico e di riqualificazione urbana, con l'intento di promuovere e incentivare la sostenibilità ambientale e il risparmio energetico sia nelle trasformazioni territoriali e urbane sia nella realizzazione delle opere edilizie, pubbliche e private, nel rispetto dei vincoli derivanti dall'ordinamento comunitario per quanto riguarda il rendimento energetico nell'edilizia e l'efficienza degli usi finali dell'energia, privilegiando la tutela e valorizzazione delle proprie peculiarità storiche, ambientali, culturali e sociali.


31/12/2010  -  Pubblicata sul BUR della Regione Calabria la legge regionale n. 34 del 2010 contenente all'articolo 29 modifiche alla legge regionale n. 42 del 2008 riguardanti le autorizzazioni degli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Tale modifiche prevedono che gli impianti per la produzione di energia elettrica con capacità di generazione non superiore ad un MW elettrico di cui all'articolo 1 comma 1 lettera e) del D.L. 29 dicembre 2003 n. 387, alimentati dalle fonti di cui alla lettera a) dello stesso comma, vengono assoggettati alla disciplina della denuncia di inizio attività.

Legge regionale n. 42 del 29/12/2008: Misure in materia di energia elettrica da fonti energetiche rinnovabili. Pubblicata sul Bollettino Ufficiale straordinario n. 3 della Regione Calabria del 30/12/2008. La presente legge disciplina le modalità di rilascio dei titoli autorizzativi all'installazione e all'esercizio di nuovi impianti da fonti rinnovabili. Inoltre pone dei limiti da raggiungere entro il 2009, su scala regionale, alle potenze totali autorizzabili per ciascuna fonte rinnovabile:
a) eolica 3.000 MW; b) fotovoltaica/termodinamica 400 MW; c) idraulica 400 MW; d) biomassa 300 MW.

Delibera n. 55 del 30/01/2006: L'eolico in Calabria: Indirizzi per l'inserimento degli impianti eolici sul territorio regionale. Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 01/03/2006.

Legge regionale n. 34 del 12-08-2002: Riordino delle funzioni amministrative regionali e locali. Bollettino ufficiale della regione Calabria n. 15 del 16 agosto 2002.

Legge regionale n. 17 del 24-11-2000: Norme in materia di opere di concessione linee elettriche ed impianti elettrici con tensione non superiore a 150.000 volt. Delega alle amministrazioni provinciali. Bollettino ufficiale della regione Calabria n. 111 del 29 novembre 2000.


CAMPANIA
21/11/2018  -  Pubblicato sul BUR della Regione Campania la Legge regionale n. 39 del 2018: "Norme in materia di impianti termici e di certificazione energetica degli edifici".  Con tale legge la Regione Campania istituisce: il Catasto Energetico Regionale; b) l'elenco regionale dei soggetti abilitati all'esercizio delle attività di ispezione e definisce i criteri dei programmi, su base annua, di verifica della conformità dei rapporti di ispezione; c) l'elenco regionale dei soggetti ed enti abilitati alle attività di qualificazione ed aggiornamento professionale e definisce i requisiti di qualificazione ed aggiornamento professionale dei soggetti a cui affidare le attività di ispezione sugli impianti termici; d) l'elenco regionale dei soggetti abilitati alle attività di certificazione energetica degli edifici e definisce i criteri dei programmi, su base annua, di controllo e verifica degli Attestati di Prestazione Energetica trasmessi.

06/11/2018  -  Pubblicato sul BUR della Regione Campania la Legge regionale n. 37 del 2018: "Norme per l'attuazione del Piano Energetico Ambientale". La legge definisce i compiti della Regione e degli enti locali in materia di energia e specifica i vari iter autorizzativi per gli impianti, sia convenzionali che a fonte rinnovabile, per la produzione di energia elettrica. La Regione Campania e le Autorità competenti concorrono alla realizzazione del Catasto energetico regionale, catasto in cui confluiscono sia il Catasto degli impianti termici che il Catasto degli attestati di prestazione energetica.

26/07/2018  -  Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Sentenza della Corte Costituzionale n. 177 del 20 giugno 2018, con cui è stata dichiarata l'illegittimità costituzionale dell'art. 15, comma 3 della legge regionale n. 6 del 2016 della Regione Campania, la quale imponeva un periodo di moratoria di sei mesi al rilascio di nuove autorizzazioni per impianti eolici nel territorio regionale. La Sentenza, inoltre, dichiara inammissibili le questioni di legittimità costituzionale dell'art. 15, comma 4, della stessa legge regionale della Campania, che riguarda la sospensione delle concessioni di nuove autorizzazioni per impianti di produzione d'energia con utilizzo di biomasse, fruenti di incentivi previsti dalle vigenti norme sull'uso di fonti rinnovabili, per i quali risultino pendenti contenziosi giurisdizionali avverso ordinanze emesse ai sensi dell'art. 30 del D.P.R. 380/2001.

27/11/2017  -  Pubblicato sul BUR della Regione Campania la Delibera della Giunta Regionale n. 716 del 21/11/2017: "Revoca della DGR n. 325 del 8/8/2013 e nuovi indirizzi in materia di impianti per la produzione di energia da fonte rinnovabile". Con tale delibera vengono approvati i nuovi "Indirizzi operativi e procedurali per l'esame delle richieste di variante di progetti di impianti di produzione di energia elettrica da fonte eolica ai sensi del Dlgs. 387/2003" allegati al presente provvedimento.

23/02/2017  -  Pubblicato sul BUR della Regione Campania la Delibera della Giunta Regionale n. 89 del 21/02/2017: "Disegno di legge "norme in materia di impianti termici e di certificazione energetica degli edifici"". Con tale delibera viene approvato il Disegno di legge ed inviato al Consiglio regionale per l'approvazione definitiva. Il presente Disegno di legge nasce dall'esigenza di dotare la Regione Campania di una norma quadro sulla tematica dell'efficienza energetica degli edifici, sia con riferimento agli Attestati di Prestazione Energetica (APE) che agli Impianti Termici Civili per la climatizzazione invernale ed estiva, in armonia con le normative nazionali. Le norme contenute in questo disegno di legge prevedono l'istituzione del Catasto Energetico Regionale articolato nel Catasto regionale degli Impianti Termici e nel Catasto regionale degli attestati di prestazione energetica.

21/11/2016  -  Pubblicato sul BUR della Regione Campania la Delibera della Giunta Regionale n. 533 del 4 ottobre 2016: "Criteri per la individuazione delle aree non idonee all'installazione di impianti eolici con potenza superiore a 20 KW, ai sensi del comma 1 dell'art.15 della Legge Regionale 5 aprile 2016 n. 6". Le aree non idonee alla realizzazione di impianti di produzione di energia elettrica da fonte eolica di potenza superiore a 20 KW, sono individuate sulla base di due parametri: 1) Concentrazione di impianti di produzione da fonti rinnovabili esistenti; 2) Aree di tutela per tutti gli altri casi. Non sono idonee all'istallazione di nuovi impianti eolici le aree situate in Comuni il cui "carico insediativo medio comunale" supera di 5 volte il "carico insediativo medio regionale". L'elenco dei Comuni "saturi" e, pertanto, non idonei all'installazione di impianti di produzione da fonti rinnovabili è aggiornato con cadenza annuale. I Comuni, interessati dalla possibilità di insediamenti eolici assoggettati alla Procedura abilitativa semplificata, entro il termine di 90 giorni dall'adozione del presente atto e prima del rilascio di nuove autorizzazioni all'istallazione, devono procedere all'approvazione del Piano Energetico Comunale.

21/11/2016  -  Pubblicato sul BUR della Regione Campania la Delibera della Giunta Regionale n. 532 del 4 ottobre 2016: Approvazione degli "indirizzi per la valutazione degli impatti cumulativi di impianti di produzione di energia elettrica da fonte eolica di potenza superiore a 20 kW", ai sensi del comma 2 dell'art.15 della Legge Regionale 5 aprile 2016 n. 6.


31/10/2016  -  Pubblicato sul BUR della Regione Campania il Decreto Dirigenziale n. 51 del 26.10.2016 - Misure di conservazione dei SIC (Siti di importanza comunitaria) per la designazione delle ZSC (Zone speciali di conservazione) della RETE NATURA 2000 della Regione Campania. Il decreto prevede che in tutto il territorio dei SIC la produzione di energia elettrica con turbina eolica a pala rotante è consentita esclusivamente con impianti inferiori a 20 kW.

05/04/2016  -  Con Legge regionale n. 6 del 5 aprile 2016, art. 15, è stata disposta nella Regione Campania la sospensione del rilascio di nuove autorizzazioni per impianti eolici nel territorio regionale. Ciò in attesa che entro 180 giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, con delibera di Giunta regionale, tenendo conto della concentrazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili esistenti, sono stabiliti i criteri e sono individuate le aree non idonee alla realizzazione di impianti di produzione di energia elettrica da fonte eolica di potenza superiore a 20 kW, di cui al paragrafo 17 del decreto del Ministero dello sviluppo economico 10 settembre 2010, n. 47987.

10/08/2015  -  Con Decreto Dirigenziale n. 119 del 05/08/2015, viene approvata nella Regione Campania, la disciplina delle garanzie per la rimessa in pristino dei luoghi al termine della vita degli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

Delibera della Giunta Regionale n. 80 del  28/03/2014: Disciplina di completamento in materia di autorizzazioni di cui all'art. 12 del d.lgs. 387/2003.

Delibera del Giunta Regionale n. 325 del 08/08/2013: Disciplina di completamento in materia di autorizzazioni energetica.

07/05/2013  -  Pubblicata sul BUR della Regione Campania la legge regionale n. 5 del 2013: "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale 2013 e pluriennale 2013 - 2015 della regione Campania (legge finanziaria regionale 2013)". Il comma 108 dell'art.1 prevede che sono sottoposti alla procedura abilitativa semplificata, di cui all'articolo 6 del decreto legislativo 28/2011, gli impianti di potenza inferioe a 1 MW termici con sonde geotermiche, sia essa verticale od orizzontale, che si sviluppa per una profondità non superiore a 200 metri dal piano di campagna e dista planimetricamente, da ogni suo punto, non meno di 200 metri dal perimetro delle concessioni di acque termominerali e piccole utilizzazioni locali con prelievo di acqua sottoposte alla legge regionale 8/2008. La legge abroga gli articoli 4, 5, 8 e il comma 2 dell'articolo 11 della legge regionale 18 febbraio 2013, n. 1 (Cultura e diffusione dell'energia solare in Campania).

25/02/2013  -  Pubblicata sul BUR della Regione Campania la Legge regionale n. 1 del 18 febbraio 2013: "Cultura e diffusione dell'energia solare in Campania". La Regione Campania si propone i seguenti obiettivi: coprire con la fonte solare una quota del consumo energetico del 10% al 2013, del 30% al 2016 e del 60% al 2021. La Regione Campania: a) sceglie il sole come sua primaria fonte di energia; b) promuove la diffusione dell'energia solare nelle sue diverse forme e tecnologie su tutto il territorio; c) attua piani ed iniziative per la progressiva sostituzione degli impieghi di energia fossile con l'energia solare; d) attua piani ed iniziative per l'uso razionale dell'energia e per il risparmio energetico; e) incentiva particolarmente la produzione di energia solare su aree già cementificate o comunque non più verdi con un loro uso plurimo, individuando in tali aree il primo percorso fondamentale per i piani solari; f) individua nella diffusione, nella ricerca e nella produzione tecnologica dell'energia solare uno dei campi centrali per il suo sviluppo e per il lavoro; g) attiva iniziative politiche ed istituzionali con le altre regioni italiane, con altri Paesi europei e del Mediterraneo per la cooperazione nella ricerca e nello scambio di tecnologie e produzioni solari; h) promuove lo sviluppo del solare, nel pieno rispetto di ogni vincolo ambientale e storico culturale.

Decreto Dirigenziale n. 516 del 26/10/2011: Autorizzazione alla costruzione e all'esercizio di impianti di produzione di elettricita' da fonti rinnovabili. criteri procedurali.

11/07/2011  -  Pubblicata su BUR della Regione Campania la Legge Regionale n. 11 del 2011:"Disposizioni urgenti in materia di impianti eolici". 

26/01/2010  -  Pubblicata sul BUR della Regione Campania la Legge Regionale n. 2/2010 che contiene: "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione Campania - Legge Finanziaria anno 2010". L'art. 1 comma 2 prevede: "Nel rispetto dei principi di sussidiarietà, ragionevolezza e leale collaborazione e in assenza di intese con lo Stato in merito alla loro localizzazione, il territorio della regione Campania è precluso all'installazione di impianti di produzione di energia elettrica nucleare, di fabbricazione e di stoccaggio del combustibile nucleare nonché di depositi di materiali radioattivi".

06/04/2009  -  Approvate dalla Regione Campania, con delib. della GR n. 500/2009, le nuove linee guida per lo svolgimento del procedimento di autorizzazione unica relativo alla costruzione e all'esercizio di impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili.

Legge regionale n. 1 del 30/01/2008: Legge finanziaria 2008. Disposizioni in materia di energia agli artt. 20, 54, 65, 66.
Bollettino ufficiale della regione Campania n. 5 del 4 febbraio 2008.

Delibera n. 1955 del 30/11/2006: Linee guida per lo svolgimento del procedimento unico relativo alla installazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile.

Legge regionale n. 12 del 25-07-2002: Norme per il contenimento dell'inquinamento luminoso e del consumo energetico da illuminazione esterna pubblica e privata a tutela dell'ambiente, per la tutela dell'attività svolta dagli osservatori astronomici professionali e non professionali e per la corretta valorizzazione dei centri storici. Bollettino ufficiale della regione Campania n. 37 del 5 agosto 2002.

Delib. G.R. del 15/11/2001 n.6148. Approvazione delle procedure ed indirizzi per l'installazione di impianti eolici sul territorio della Regione Campania.

Delib. G.R. del 25/11/2002 n. 4818. Approvazione delle linee guida in materia di politica regionale e di sviluppo sostenibile nel settore energetico. Bollettino Ufficiale della Regione Campania n° 58 del 25 novembre 2002


EMILIA ROMAGNA
18/10/2017 - Pubblicata sul BUR della Regione Emilia Romagna la Delibera della Giunta regionale n. 1412 del 25/09/2017 con la quale vengono stabiliti limiti, a partire dal 1 ottobre 2018, all'uso di generatori di calore a biomassa con elevate emissioni inquinanti.

Delibera GR n.1725 del 24 ottobre 2016: Modifiche all'"Atto di coordinamento tecnico regionale per la definizione dei requisiti minimi di prestazione energetica degli edifici" di cui alla deliberazione di Giunta regionale n. 967 del 20 luglio 2015.

02/11/2016  -  Pubblicata su Bollettino Ufficiale della Regione Emilia Romagna la Delibera GR n. 1648 del 17/10/2016: Modifiche alla D.G.R. 1496/2011: integrazioni e modifiche alla D.G.R. 2236/09 - Approvazione degli allegati relativi all'autorizzazione di carattere generale per impianti di produzione di energia con motori a cogenerazione elettrica aventi potenza termica nominale compresa fra 3 e 10 MWt alimentati a biogas, ai sensi degli articoli 271 comma 3 e 272 comma 2 del Dlgs 152/2006 "norme in materia ambientale".

30/05/2016  -  Pubblicata sul BUR della Regione Emilia Romagna la Legge regionale n. 9 del 30 maggio 2016 con la quale, tra le altre cose, vengono effettuate modifiche ad alcune norme regionali riguardanti il settore energia ed in particolare alcune disposizioni delle leggi regionali n. 13 del 2015, n. 37 del 2002, n. 10 del 1993, nonché la legge regionale 23 dicembre 2004, n. 26 anche con riferimento alla disciplina degli impianti termici.

08/03/2016  -  La Giunta regionale dell'Emilia Romagna ha adottato la Delibera del 7 marzo n. 304, Sistema di certificazione energetica degli edifici: determinazione del contributo richiesto ai soggetti certificatori ai sensi del comma 7 dell'art. 25-ter della L.R. n. 26 del 2004 e modifiche agli Allegati della deliberazione di Giunta regionale n. 1275/2015.

20/11/2015  -  Pubblicata sul BUR della Regione Emilia Romagna la Delibera della Giunta Regionale n.1732 del 12/11/2015: "Terza direttiva per l'applicazione dell'art. 2 della legge regionale 29 settembre 2003, n. 19 recante: "Norme in materia di riduzione dell'inquinamento luminoso e di risparmio energetico".


10/09/2015  -  Pubblicata sul BUR della Regione Emilia Romagna la Delibera della Giunta Regionale n. 1275 del 7/9/2015: Approvazione delle disposizioni regionali in materia di attestazione della prestazione energetica degli edifici (certificazione energetica) (art. 25-ter L.R. 26/2004 e s.m.). Con tale Delibera la Regione Emilia Romagna si adegua a quanto previsto dalle norme nazionali ed europee in materia di certificazione energetica degli edifici.

Deliberazione della Giunta Regionale 20 Luglio 2015, n. 967: "Approvazione dell'atto di coordinamento tecnico regionale per la definizione dei requisiti minimi di prestazione energetica degli edifici (artt. 25 e 25-bis L.R. 26/2004 e s.m.)".

Delibera della Giunta Regionale dell'Emilia Romagna 27 febbraio 2015, n. 181: Rettifica della deliberazione della Giunta regionale n. 1577 del 13 ottobre 2014 riportante "Modifiche alle disposizioni in materia di prestazione energetica degli edifici di cui agli allegati 1, 2 e 3 della delibera dell'Assemblea Legislativa del 4 marzo 2008 n. 156 e s.m.".

Delibera della Giunta Regionale dell'Emilia Romagna del 13/10/2014 n. 1577: Modifiche alle disposizioni in materia di prestazione energetica degli edifici di cui agli Allegati 1, 2 e 3 della delibera dell'Assemblea legislativa del 4 marzo 2008 n. 156 e s.m.

27/06/2014  -  Pubblicata  sul BUR della Regione Emilia Romagna la Legge Regionale n. 7 del 2014: "Legge Comunitaria Regionale per il 2014". Con tale legge, tra le altre cose, al Titolo II, si recepiscono le direttive comunitarie in materia di promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili e di efficienza energetica, attraverso la modifica della legge regionale 23 dicembre 2004, n. 26 (Disciplina della programmazione energetica territoriale ed altre disposizioni in materia di energia);

18/07/2012  -  Pubblicato sul BUR della Regione Emilia Romagna la Delibera della Giunta Regionale 25 giugno 2012, n. 855: "Approvazione degli allegati relativi all'autorizzazione di carattere generale per impianti termici civili e industriali alimentati a biomasse solide con potenzialità termica nominale complessiva inferiore a 10 MWt, ai sensi degli articoli 271 comma 3 e 272 comma 2 del Dlgs 152/2006 "norme in materia ambientale" - integrazioni e modifiche alla DGR 2236/2009."

12/04/2012  -  Pubblicato sul BUR della Regione Emilia Romagna la Delibera della Giunta Regionale 26 marzo 2012, n. 362: "Attuazione della D.A.L. 51 del 26 luglio 2011 - Approvazione dei criteri per l'elaborazione del computo emissivo per gli impianti di produzione di energia a biomasse".  I criteri specificati nel presente documento  si applicano agli impianti per la produzione di energia elettrica da biomasse aventi potenza termica nominale superiore a 250 kWt. Ai fini del computo delle potenze più impianti localizzati nello stesso stabilimento sono considerati come un unico impianto.

16/03/2012  -  Pubblicato sul BUR della Regione Emilia Romagna il Regolamento Regionale n. 1 delle procedure autorizzative relative alla costruzione e all'esercizio di impianti di produzione di energia elettrica di competenza regionale in attuazione dell'articolo 16, comma 1, della legge regionale 23 dicembre 2004, n. 26 (disciplina della programmazione energetica territoriale ed altre disposizioni in materia di energia). Il presente regolamento si applica alla costruzione e all'esercizio degli impianti, di competenza regionale, per la produzione di energia elettrica di potenza superiore a 50 MW termici, alimentati da fonti convenzionali e rinnovabili, anche in assetto cogenerativo.

09/11/2011  -  Pubblicate sul BUR della Regione Emilia Romagna due delibere della Giunta Regionale, la n. 1495 del 24 ottobre 2011 "Criteri tecnici per la mitigazione degli impatti ambientali nella progettazione e gestione degli impianti a biogas" e la n. 1496 del 24 ottobre 2011 "Integrazioni e modifiche alla D.G.R. 2236/09 - Approvazione degli allegati relativi all'autorizzazione di carattere generale per impianti di produzione di energia con motori a cogenerazione elettrica aventi potenza termica nominale compresa fra 3 e 10 MWt alimentati a biogas, ai sensi degli articoli 271 comma 3 e 272 comma 2 del DLgs 152/06 (Norme in materia ambientale)".

06/10/2011  -  Con Delibera della Giunta Regionale dell'Emila Romagna n. 1366 del 26/9/2011 vengono aggiornate le disposizioni in materia di rendimento energetico degli edifici.  Con questo provvedimento, l'Emilia-Romagna è la prima Regione a recepire nella propria disciplina le disposizioni del D.Lgs. 28/2011 in materia di integrazione di impianti ad energia rinnovabile negli edifici: A) Copertura mediante FER del 50% del fabbisogno di energia per la produzione di acqua calda sanitaria; B) Installazione di impianti di produzione di energia elettrica da FER per una potenza pari a 1 kW per alloggio e 0,5 kW ogni 100 mq di superficie per edifici non residenziali.

17/01/2011  -  Con Delibera n. 46 del 2011 la Giunta Regionale dell'Emilia Romagna ha approvato la ricognizione delle aree oggetto della deliberazione dell'assemblea legislativa del 6 dicembre 2010, n. 28 (recante "prima individuazione delle aree e dei siti per l'istallazione di impianti di produzione di energia elettrica mediante l'utilizzo della fonte energetica rinnovabile solare fotovoltaica").

06/12/2010  -  L'Assemblea legislativa della Regione Emilia Romagna ha approvato in data odierna la delibera n. 28: "Prima individuazione delle aree e dei siti per l'installazione di impianti di produzione di energia elettrica mediante l'utilizzo della fonte energetica rinnovabile solare fotovoltaica. 

26/07/2010  -  Approvata dalla Giunta Regionale dell'Emila Romagna la delibera n. 1198 del 2010 contenente: "Misure di semplificazione relative al procedimento per la costruzione e l'esercizio degli impianti di generazione elettrica alimentati da biogas prodotto da biomasse provenienti da attività agricola".

21/07/2008  -  Pubblicata sul BUR della Regione Emilia Romagna la Delibera n. 1050 del 7 luglio 2008: Sistema di accreditamento dei soggetti preposti alla certificazione energetica degli edifici.

04/03/2008  -  L'Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna ha approvato l'atto di indirizzo e coordinamento sui requisiti di rendimento energetico e sulle procedure di certificazione energetica degli edifici, che riguarda non solo le abitazioni ma anche gli edifici in uso alle imprese artigiane, industriali, agricole e del terziario. Si tratta di importanti novità concernenti i nuovi edifici e le ristrutturazioni di quelli superiori a 1000 mq e la adozione dell'obbligo di certificazione energetica, che entreranno in vigore a partire dal 1° luglio 2008.


Legge regionale n. 26 del 23-12-2004: Disciplina della programmazione energetica territoriale ed altre disposizioni in materia di energia. Bollettino ufficiale della regione Emilia-Romagna n. 175 del 28 dicembre 2004

Legge regionale n. 19 del 29-09-2003: Norme in materia di riduzione dell'inquinamento luminoso e di risparmio energetico. Bollettino ufficiale della regione Emilia-Romagna n. 147 del 29 settembre 2003

Delib. G.R. del 13/01/2003 n. 18. Attuazione dell'accordo tra Governo, Regioni, Province, Comuni e Comunita' Montane per l'esercizio dei compiti e delle funzioni di rispettiva competenza in materia di produzione di energia elettrica


Delib. G.R. del 18/03/2002 n. 387. Prime disposizioni concernenti il coordinamento dei compiti attribuiti agli enti locali in materia di contenimento dei consumi di energia negli edifici ai sensi del comma 5, art. 30 del dlgs 112/98.

Legge regionale n. 12 del 04-05-2001. Modifiche alla legge regionale 21 aprile 1999, n. 3 in materia di ambiente, viabilita' e trasporti e modifiche alla legge regionale 14 gennaio 1989, n. 1. Bollettino ufficiale della regione Emilia-Romagna n. 58 del 7 maggio 2001.



FRIULI VENEZIA GIULIA
17/10/2012  -  Pubblicata sul BUR della Regione Friuli Venezia Giulia la Legge Regionale n. 19 del 2012: "Norme in materia di energia e distribuzione dei carburanti". Con la presente Legge la Regione in modo organico disciplina: le funzioni e l'organizzazione delle attività a essa attribuite in materia di energia; il riordino del conferimento di funzioni e compiti amministrativi in materia di energia agli enti locali; la programmazione del sistema energetico regionale nelle sue diverse articolazioni settoriali.

Delibera della giunta regionale 27 ottobre 2011 n. 2055: Approvazione del protocollo Vea ed entrata in vigore delle nuove schede.

Decreto del Presidente della Regione 1° ottobre 2009, n. 0274/Pres: Approvazione del regolamento con le procedure per la certificazione Vea di sostenibilità energetico ambientale degli edifici.

Legge regionale n. 29 del 15-12-2006: Norme per favorire le utenze domestiche nell'acquisto di energia elettrica, di gas e di taluni prodotti assicurativi.

Legge regionale n. 23 del 18/08/2005: Disposizioni in materia di edilizia sostenibile.

Legge regionale n. 6 del 14-02-2002: Modifiche alla legge regionale 16 novembre 2001, n. 24, recante "Disposizioni in materia di controlli degli impianti termici". Bollettino ufficiale della regione Friuli-Venezia Giulia n. 8 del 20 febbraio 2002.

Legge regionale n. 30 del 19-11-2002: Disposizioni in materia di energia. Bollettino ufficiale della regione Friuli-Venezia Giulia n. 47 del 20 novembre 2002.

Legge regionale n. 24 del 16-11-2001: Disposizioni in materia di controlli degli impianti termici. Bollettino ufficiale della regione Friuli-Venezia Giulia n. 48 del 28 novembre 2001.

Legge regionale n. 4 del 26-02-2001: Disposizioni per la formazione del bilancio pluriennale ed annuale della Regione (Legge finanziaria 2001). In particolare l'art. 5 commi 24-28 contiene disposizione in materia di energia a favore dei privati e degli enti pubblici. Bollettino ufficiale della regione Friuli-Venezia Giulia n. 3 del 26 febbraio 2001.

Legge regionale n. 4 del 15-02-1999: Disposizioni per la formazione del bilancio pluriennale ed annuale della Regione (Legge finanziaria 1999). In particolare l'art. 8 commi 33-39 contiene disposizione in materia di energia a favore delle imprese. Bollettino ufficiale della regione Friuli-Venezia Giulia n. 6 del 10 febbraio 1999.


LAZIO
27/06/2019  -  Determina 7 giugno 2019, n. G07807: "Disposizioni per il rilascio delle autorizzazioni di competenza non statale di attività di recupero di rifiuti non pericolosi, con produzione di biometano da biogas". La Determina dispone che, in assenza di specifiche indicazioni comunitarie, ovvero nelle more dell'eventuale adozione da parte del Ministero dell'Ambiente, nell'ambito della Regione Lazio, le amministrazioni competenti al rilascio di autorizzazioni per attività di recupero dei rifiuti non pericolosi, con produzione di biometano da biogas, possono rilasciare le rispettive autorizzazioni facendo riferimento, ai fini delle vigenti disposizioni alle norme tecniche, comunitarie e nazionali, elencate nella Determina stessa.

23/10/2018  -  Legge regionale n. 7 del 22 ottobre 2018: "Disposizioni per la semplificazione e lo sviluppo regionale". Tale legge all'art. 31 contiene "Disposizioni in materia di efficientamento e risparmio energetico nonché di impianti aeraulici". Vengono regolati i controlli per verificare la completezza e la veridicità degli attestati di prestazione energetica. Viene istituita una banca dati degli impianti a biomassa con potenza termica uguale o superiore a 50 kW termici, denominata "Registro regionale degli impianti a biomassa". La Regione organizza appositi corsi di formazione per il personale addetto alla manutenzione e al controllo degli impianti aeraulici e disciplina, tra le altre cose, la frequenza e le modalità di effettuazione dei controlli negli impianti di potenza termica utile nominale maggiore di 10 kW. La Regione promuove la realizzazione di impianti solari ed eolici di piccola e media scala negli edifici condominiali. L'art. 13 prevede che, in attesa della Carta idro-geo-termica regionale e dell'approvazione del nuovo piano energetico regionale, sono sospesi i procedimenti amministrativi per il rilascio dei permessi di ricerca, delle relative proroghe nonché degli atti ad essi preordinati, riguardanti le risorse geotermiche ad alta e media entalpia. Tale sospensione non potrà comunque eccedere il periodo di sei mesi decorrente dalla data di entrata in vigore della presente legge.

31/07/2018  -  Deliberazione 17 luglio 2018, n. 385: "Disposizioni attuative della legge regionale n. 3 del 21 aprile 2016 in merito all'applicazione delle procedure autorizzative per le piccole utilizzazioni locali di calore geotermico".

16/08/2017  -  Legge regionale n. 9 del 14 agosto 2017: "Misure integrative, correttive e di coordinamento in materia di finanza pubblica regionale. Disposizioni varie". Tale legge contiene, ai commi 40 e 41 dell'art. 17, modifiche alla Legge regionale n. 3 del 21/04/2016: "Disciplina in materia di piccole utilizzazioni locali di calore geotermico".

21/04/2016  -  Pubblicata sul BUR della Regione Lazio la Legge regionale n. 3 del 21/04/2016: "Disciplina in materia di piccole utilizzazioni locali di calore geotermico". La presente legge detta disposizioni in materia di piccole utilizzazioni locali di calore geotermico ai sensi dell'articolo 10 del decreto legislativo 11 febbraio 2010, n. 22 (Riassetto della normativa in materia di ricerca e coltivazione delle risorse geotermiche, a norma dell'articolo 27, comma 28, della legge 23 luglio 2009, n. 99).

29/10/2015  -  Con la D.G.R. 20 ottobre 2015 N. 557, si è approvato l'aggiornamento del Protocollo ITACA Lazio ottobre 2015, che si è reso necessario per modificare il Protocollo Itaca Regione Lazio 2014 (approvato con n. DGR n. 654/2014) sulla base dell'intervenuta normativa nazionale di cui ai decreti ministeriali 26 giugno 2015 riguardanti l'efficientamento energetico. Con tale D.G.R. è stato annullato l'allegato 2 della D.G.R. 654/2014 relativo alla "Richiesta di accreditamento ed inserimento negli elenchi regionali dei soggetti abilitati alla certificazione energetico-ambientale o alla certificazione energetica degli edifici ". Da quanto sopra i soggetti che possono attestare e certificare sono quelli previsti dall'articolo 12, comma 1 del regolamento regionale 6/2012.

21/10/2014  -  Pubblicata sul BUR della Regione Lazio la Delibera della Giunta regionale n. 654 del 2014: "Attuazione delle disposizioni finali di cui all'art. 16 del Regolamento Regionale n. 6/2012, concernente: "Sistema per la certificazione di sostenibilità energetico - ambientale degli interventi di bioedilizia e per l'accreditamento dei soggetti abilitati al rilascio del certificato di sostenibilità energetico - ambientale". Aggiornamento del "Protocollo ITACA Regione Lazio" - Residenziale e non Residenziale, ai sensi dell'art. 7, comma 4, della L. R. n. 6/2008.

Regolamento Regionale 23 aprile 2012, n. 6: "Sistema per la certificazione di sostenibilità energetico-ambientale degli interventi di bioedilizia e per l'accreditamento dei soggetti abilitati al rilascio del certificato di sostenibilità energetico-ambientale". Il regolamento definisce: a) la procedura e le modalità per la richiesta ed il rilascio della certificazione di sostenibilità degli edifici; b) le procedure, le modalità ed i tempi per l'effettuazione dei controlli, anche a campione, sugli interventi edilizi in fase di realizzazione nonché sugli interventi realizzati al fine di accertare la conformità degli stessi alla certificazione rilasciata; c) il sistema di accreditamento dei soggetti abilitati al rilascio della certificazione di sostenibilità energetico-ambientale degli edifici comprensivo dell'individuazione dei relativi requisiti professionali, nonché le modalità di controllo, anche a campione, sulla sussistenza dei suddetti requisiti e sull'attività certificatoria.

28/12/2011  -  Pubblicata sul BUR della Regione Lazio la Legge regionale n. 16 del 2011:"Norme in materia ambientale e di fonti rinnovabili".


Delibera Giunta Regionale 13.01.2010, n. 16: Nuove Linee Guide per gli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

Delibera Giunta Regionale  18 luglio 2008 n.517: Approvazione delle "Linee guida per lo svolgimento del procedimento unico, relativo alla installazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile, di cui al decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387 ed alla legge regionale 23 novembre 2006, n. 18.".

Legge Regionale n. 6 del 2008: "Disposizioni regionali in materia di architettura sostenibile e di bioedilizia".

Legge Regionale n. 4 del 28/04/2006 art. 36:
Disposizioni concernenti le energie intelligenti e l'idrogeno. Costituzione del Consorzio "Agenzia regionale per le energie intelligenti"


Legge Regionale n. 18 del 23/11/2006: Delega alle province di funzioni e compiti amministrativi in materia di energia. Modifiche alla legge regionale 6 agosto 1999, n. 14. Bollettino ufficiale della regione lazio n. 34 del 9 dicembre 2006.

Legge Regionale n. 4 del 28/04/2006, art. 36: Disposizioni concernenti le energie intelligenti e l'idrogeno. Costituzione del Consorzio "Agenzia regionale per le energie intelligenti".

Legge regionale n. 15 del 08-11-2004: Disposizioni per favorire l'impiego di energia solare termica e la diminuzione degli sprechi idrici negli edifici.  Bollettino ufficiale della regione lazio n. 31 del 10 novembre 2004.

Legge regionale n. 14 del 6-08-1999: Organizzazione delle funzioni a livello regionale e locale per la realizzazione del decentramento amministrativo. Bollettino ufficiale della regione lazio n. 24 del 30 agosto 1999.


LIGURIA
14/12/2016  -  Pubblicata sul BUR della regione Liguria la Legge Regionale n. 32 del 2016: "Modifiche alla Legge Regionale 29 maggio 2007, n. 22 (Norme in materia di energia) e al relativo regolamento di attuazione".  Con tale legge vengono introdotti il sistema informativo degli attestati di prestazione energetica della Regione Liguria (Siapel) e il catasto degli impianti termici della Regione Liguria (Caitel).

Delibera Giunta Regionale n. 447 del 18/04/2014: Approvazione dei criteri e dei requisiti per l'esercizio dell'attività di certificazione energetica degli edifici, dei requisiti degli organismi formativi erogatori dei corsi, e dei corsi di formazione per certificatore energetico.

06/02/2013  -  Pubblicato sul BUR della Regione Liguria  la Legge regionale n. 3 del 2013:"Modifiche alla legge regionale 6 giugno 2008, n. 16 (disciplina dell'attività edilizia) e alla legge regionale 5 aprile 2012, n. 10 (disciplina per l'esercizio delle attività produttive e riordino dello sportello unico). Tale legge riporta modifiche ai procedimenti autorizzativi per gli interventi urbanistico-edilizi relativi agli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili.

21/11/2012  -  Pubblicato sul BUR della Regione Liguria il Regolamento Regionale 13 Novembre 2012 n. 6: Regolamento di attuazione dell'articolo 29 della legge regionale 29 maggio 2007 n. 22, così come modificata dalla legge regionale, 30 luglio 2012 n. 23 recante: 'Norme in materia di energia'. Il nuovo Regolamento disciplina: i criteri per il contenimento dei consumi di energia; la metodologia di calcolo della prestazione energetica degli edifici; i requisiti minimi e le prescrizioni specifiche per gli edifici o le unità immobiliari, anche con specifico riferimento all'utilizzo di fonti rinnovabili; i criteri e le modalità per la redazione e il rilascio dell'attestato; le modalità per il versamento del contributo; le modalità di svolgimento delle verifiche a campione di cui all'articolo 7, comma 2, lettera c-ter); ulteriori casi di ristrutturazione parziale dell'edificio; ulteriori casi di esonero dall'obbligo dell'attestato.

17/10/2012  -  Pubblicata sul BUR della Regione Liguria la Delibera della Giunta Regionale n. 1122 del 21 settembre del 2012: "Linee guida per l'autorizzazione, la valutazione ambientale, la realizzazione e la gestione degli impianti per lo sfruttamento delle fonti energetiche rinnovabili", in recepimento delle Linee Guida Nazionali di cui al DM 10 settembre 2010. 

Legge regionale n. 23 del 30-07-2012: Modifiche alla Lr n. 22/2007 (Norme in materia di energia) - Disposizioni sulla prestazione energetica in edilizia.

Regolamento regionale della Liguria 15 Settembre 2009 N. 5: "Regolamento per il contenimento dell'inquinamento luminoso ed il risparmio energetico ai sensi dell'articolo 2, comma 1, lett. b) della legge regionale 29 maggio 2007, n.22 (Norme in materia di energia)".

Regolamento di attuazione articolo 29 della legge regionale Liguria 29 maggio 2007 n. 22 recante: 'Norme in materia di certificazione energetica degli edifici'.


Legge regionale n. 22 del 29-05-2007: Norme in materia di energia. Bollettino ufficiale della regione Liguria n. 11 del 6 giugno 2007.

Legge regionale n. 2 del 03-01-2002: Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 21 giugno 1999 n. 18 (adeguamento delle discipline e conferimento delle funzioni agli enti locali in materia di ambiente, difesa del suolo ed energia).  Bollettino ufficiale della regione Liguria n. 1 del 9 gennaio 2002.

Le linee guida per l'efficienza energetica nel sistema ospedaliero Ligure sono state approvate dalla Giunta Regionale con deliberazione n. 873 in data 02/08/2002 e pubblicate sul Bollettino Ufficiale della Regione Liguria del 18/09/2002.

Legge regionale n. 29 del 27-03-2000: Modifiche della legge regionale 21 giugno 1999 n. 18 (adeguamento delle discipline e conferimento delle funzioni agli enti locali in materia di ambiente, difesa del suolo ed energia) e successive modifiche ed integrazioni. Bollettino ufficiale della regione Liguria n. 8 del 19 aprile 2000.

Legge regionale n. 3 del 22-01-1999: Conferimento agli enti locali di funzioni e compiti amministrativi della regione in materia di edilizia residenziale pubblica, opere pubbliche, espropriazione, viabilità, trasporti e aree naturali protette. Bollettino ufficiale della regione Liguria n. 3 del 10 febbraio 1999.

Legge regionale n. 18 del 21-06-1999: Adeguamento delle discipline e conferimento delle funzioni agli enti locali in materia di ambiente, difesa del suolo ed energia. Bollettino ufficiale della regione Liguria n. 10 del 14 luglio 1999.


LOMBARDIA
21/02/2019  -  Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia la Delibera della Giunta Regionale del 18 febbraio 2019 n. XI/1280: "Esenzione delle derivazioni a scopo idroelettrico con potenza nominale media non superiore a 30  kW dagli obblighi di misurazione e monitoraggio telematico in continuo del deflusso minimo vitale (DMV) ai sensi dell'art.  53  ter della l.r. 26/2003 e s.m.i.".

22/01/2018  - Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia la Delibera della Giunta Regionale n. X/7696 del 12/01/2018: Integrazioni alla Deliberazione n. 7095 del 18/09/2017 "Nuove misure per il miglioramento della qualità dell'aria in attuazione del Piano regionale degli interventi per la qualità dell'aria (PRIA) e dell'Accordo di programma di bacino padano 2017". Tale Delibera dispone che è vietato installare nuovi generatori di calore alimentati a biomassa legnosa con prestazioni emissive inferiori a quelle individuate dal Dm Ambiente n. 186 del 7 novembre 2017 per le seguenti classi di appartenenza: "tre stelle", per i generatori installati dal 1° ottobre 2018; "quattro stelle", per i generatori installati dal 1° gennaio 2020. Mentre per quelli in esercizio: "due stelle", per i generatori in esercizio dal 1° ottobre 2018; "tre stelle", per i generatori in esercizio dal 1° gennaio 2020.

21/09/2017  -  Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia la Delibera della Giunta regionale n. X/7095 del 18 settembre 2017: Nuove misure per il miglioramento della qualità dell'aria in attuazione del piano regionale degli interventi per la qualità dell'aria (PRIA) e dell'accordo di programma di bacino Padano 2017. Tale delibera contiene dei limiti sull'utilizzo dei generatori di calore a biomasse che andranno in vigore dal 1 ottobre 2018.


03/04/2017  -  Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia il Decreto Dirigente Unità Organizzativa 29 Marzo 2017 - N. 3490: "Approvazione dei criteri per l'accertamento delle infrazioni e l'irrogazione delle sanzioni di cui all'art. 27 della legge regionale n. 24/2006 e s.m.i. conseguenti alla trasgressione delle disposizioni relative agli attestati di prestazione energetica degli edifici", in attuazione della Dgr 5900 del 28.11.2016".

20/03/2017  -  Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia il Decreto dirigente unità organizzativa n. 2456, 8 marzo 2017: "Integrazione delle disposizioni per l'efficienza energetica degli edifici approvate con decreto n. 176 del 12 gennaio 2017 e riapprovazione complessiva delle disposizioni relative all'efficienza energetica degli edifici e all'attestato di prestazione energetica". Si è provveduto a: a) sostituire le disposizioni per l'efficienza energetica degli edifici ed il relativo allegato B, entrambi allegati al decreto n.176 del 12.1.2017, con le "Disposizioni in merito alla disciplina per l'efficienza energetica degli edifici ed al relativo Attestato di Prestazione Energetica" e con il relativo allegato B "Descrizione dell'edificio di riferimento e parametri di verifica"; b) stabilire che la nuova procedura per calcolare l'energia rinnovabile estratta dall'ambiente con le pompe di calore entrerà in vigore il 3 aprile 2017; c) riapprovare complessivamente, al fine di favorire una lettura unitaria della disciplina regionale, tutti gli allegati al provvedimento.

02/03/2017  -  Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia la Delibera della Giunta Regionale X/6276 del 27/02/2017: "Aggiornamento delle disposizioni per l'efficienza energetica degli edifici, approvate con DGR n. 3868 del 17.7.2015, in relazione alle modalità per calcolare il contributo delle fonti rinnovabili mediante l'uso delle pompe di calore". Con tale provvedimento viene disposto di aggiornare i contenuti della normativa, facendo proprio il principio di calcolo proposto dal Comitato Termotecnico Italiano per calcolare l'energia rinnovabile estratta dall'ambiente per produrre energia termica con le pompe di calore, riconoscendo la maggior efficienza derivante dall'impiego diretto dell'energia primaria, valorizzando conseguentemente la quota di energia rinnovabile estratta dalle pompe di calore a gas.

24/01/2017  -  Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia il Decreto dirigenziale n. 176 del 12 gennaio 2017: "Aggiornamento delle disposizioni in merito alla disciplina per l'efficienza energetica degli edifici e al relativo attestato di prestazione energetica, in sostituzione delle disposizioni approvate con i decreti n. 6480/2015 e n. 224/2016". Con tale decreto, sono state aggiornate le disposizioni regionali che disciplinano l'efficienza e la certificazione energetica degli edifici, con l'obiettivo di fornire un "testo unico" che faciliti la conoscenza di tutte le disposizioni che sono intervenute sul tema, sia mediante i decreti regionali n. 6480 del 30.7.2015 e n. 224 del 18.1.2016, sia mediante le precisazioni fornite sul portale www.cened.it, anche a fronte di alcune indicazioni del Ministero dello Sviluppo economico.

23/11/2016  -  Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia la Delibera della Giunta Regionale n. X/5825 del 18 novembre 2016: "Indirizzi ai comuni per favorire il contenimento dei costi di esercizio, manutenzione e controllo degli impianti termici civili, a favore soprattutto delle fasce deboli della popolazione".

06/10/2016  -  Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia la Delibera della Giunta Regionale n. X/5656 del 3 ottobre 2016 con la quale per l'attuazione di misure temporanee per il miglioramento della qualità dell'aria ed il contrasto all'inquinamento locale, è stato approvato un Protocollo di collaborazione con ANCI Lombardia, ARPA Lombardia e gli Enti locali aderenti e uno schema di classificazione ambientale dei generatori di calore alimentati a biomassa legnosa.

22/01/2016  -  Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia il Decreto dirigenziale della U.O. Energia e reti tecnologiche n. 224 del 18 gennaio 2016: "Integrazione delle disposizioni in merito alla disciplina per l'efficienza energetica degli edifici approvate con decreto 6480 del 30 luglio 2015".

DGR 20 novembre 2015 - n. X/4362: "Differimento al primo gennaio 2017 delle disposizioni per l'efficienza energetica degli edifici, approvate con DGR n. 3868 del 17 luglio 2015, relative ai requisiti prestazionali dei serramenti, in caso di riqualificazione energetica".

28/10/2015  -  Pubblicato sul BUR della Regione Lombardia il Decreto Dirigenziale n. 8711 del 21/10/2015: Regolamentazione dei percorsi di formazione abilitanti e di aggiornamento per "Installatore e manutentore straordinario di impianti energetici alimentati da fonti rinnovabili, ai sensi dell'articolo 15, comma 2, del decreto legislativo 3 marzo 2011 n. 28". Con tale Decreto vengono definiti lo standard professionale e formativo e la regolamentazione dei percorsi di aggiornamento. I percorsi formativi, anche di aggiornamento, possono essere attivati esclusivamente dagli enti accreditati iscritti all'Albo regionale dei servizi di Istruzione e Formazione Professionale. Tutti i soggetti in possesso dei requisiti tecnico-professionali di cui all'art. 4, 1° comma, lettere a), b), c), d) del DM 37/2008 sono tenuti a partecipare alle attività formative di aggiornamento ogni tre anni, che decorrono dal 1 agosto 2013. I nominativi dei soggetti che hanno concluso positivamente i percorsi di installatore e manutentore straordinario di impianti FER ed i percorsi di aggiornamento saranno trasmessi al Registro delle imprese delle Camere di Commercio.

09/10/2015  -  Pubblicata sul BUR della Regione Lombardia la Legge regionale n. 31 del 05 ottobre 2015: "Misure di efficientamento dei sistemi di illuminazione esterna con finalità di risparmio energetico e di riduzione dell'inquinamento luminoso". La presente legge persegue l'efficientamento degli impianti di illuminazione esterna attraverso l'impiego di sorgenti luminose a ridotto consumo e a elevate prestazioni illuminotecniche, il risparmio energetico mediante il contenimento dell'illuminazione artificiale, la salvaguardia delle condizioni naturali nelle zone di particolare tutela dall'inquinamento luminoso e la riduzione dell'inquinamento luminoso sul territorio regionale. La Giunta regionale definirà con regolamento le norme tecniche necessarie all'applicazione della legge.

DGR X/3965 del 31 luglio 2015:  "Disposizioni per l'esercizio, il controllo, la manutenzione e l'ispezione degli impianti termici". Questo provvedimento introduce importanti novità in materia di termoregolazione e contabilizzazione del calore e di formazione degli installatori di impianti a fonti rinnovabili.

Decreto 30 luglio 2015, n. 6480:
"Disposizioni in merito alla disciplina per l'efficienza energetica degli edifici e per il relativo attestato di prestazione energetica a seguito della d.g.r. 3868 del 17 luglio 2015". Il Decreto costituisce il testo unico che raccoglie le disposizioni in merito all'applicazione dei requisiti minimi di prestazione energetica per le diverse tipologie di intervento sugli edifici e sugli impianti, il metodo di calcolo e i requisiti dei professionisti abilitati alla certificazione energetica.

DGR X/3905 del 24 luglio 2015: "Piano energetico ambientale regionale: recepimento delle determinazioni dell'autorità di bacino per il fiume Po in relazione alla compatibilità degli impianti idroelettrici e indicazioni relative ai procedimenti amministrativi per la realizzazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili".

23/07/2015  -  Pubblicata sul BUR della Regione Lombardia la Delibera della Giunta Regionale n. 3868 del 17/07/2015: "Disposizioni in merito alla disciplina per l'efficienza energetica degli edifici ed al relativo Attestato di Prestazione Energetica a seguito dell'approvazione dei Decreti Ministeriali per l'attuazione del Decreto Legislativo 192/2005, come modificato con Legge 90/2013.

10/01/2014  -  Con la delibera n.1216 del 10.1.2014, la Giunta regionale della Lombardia ha aggiornato la disciplina regionale per l'efficienza energetica degli edifici, tenendo conto anche delle disposizioni nazionali introdotte con il DPR 75/2013 e con la Legge 90/2013.

Legge regionale 29 ottobre 2013 - n. 9: Disposizioni in materia ambientale. Modifiche alle leggi regionali n. 26/2003 (Disciplina dei servizi locali di interesse economico generale. Norme in materia di gestione dei rifiuti, di energia, di utilizzo del sottosuolo e di risorse idriche), n. 7/2012 (Misure per la crescita, lo sviluppo e l'occupazione) e n. 5/2010 (Norme in materia di valutazione di impatto ambientale)

DGR 21 novembre 2012 n. IX/4416: "Certificazione energetica degli edifici: modifiche ed integrazioni alle disposizioni allegate alla DGR 8745 del 22dicembre2008 e alla DGR 2555 del 24 novembre 2011".

09/08/2012  -  Pubblicata sul BUR della Regione Lombardia  la D.C.R. 24 luglio 2012 - n. IX/532: Approvazione degli indirizzi per la definizione del nuovo programma energetico ambientale regionale.

16/07/2012  -  Pubblicata sul BUR della Regione Lombardia la D.g.r. 11 luglio 2012 - n. IX/3756: Costituzione di un fondo rotativo presso Finlombarda s.p.a. per il risanamento ambientale e la riqualificazione energetica del patrimonio di edilizia residenziale pubblica.  La dotazione finanziaria a disposizione del presente provvedimento ammonta a 30.000.000 di €, di cui 10.000.000 per il 2012 e 20.000.000 per il 2013. I progetti di investimento andranno presentati a seguito di pubblicazione di un apposito bando, nel rispetto dei criteri stabiliti nel presente atto.

27/04/2012  -  Pubblicata sul BUR della Regione Lombardia la Dgr n. IX/3298 del 18 aprile 2012 di approvazione delle linee guida regionali per l'autorizzazione degli impianti per la produzione di energia elettrica da fonti energetiche rinnovabili mediante recepimento della normativa nazionale in materia. 

16/03/2012  -  Pubblicata sul BUR della Regione Lombardia la legge regionale n. 4 del 2012: Norme per la valorizzazione del patrimonio edilizio esistente e altre disposizioni in materia urbanistico - edilizia. La presente legge, tra le altre cose, detta disposizioni per la razionalizzazione del patrimonio edilizio esistente e la riqualificazione incentivata delle aree urbane, anche al fine di contenere il consumo di suolo e di energia da fonti fossili ai sensi dell'articolo 11 del decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28.

30/11/2011  -  Con Delibera della Giunta regionale n. XI/2601: "Disposizioni per l'esercizio, il controllo, la manutenzione e l'ispezione degli impianti termici nel territorio regionale", sono resi obbligatori sul territorio regionale l'uso di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore per gli impianti termici a servizio di più unità immobiliari. Sono inoltre stati previsti i tempi di adeguamento per gli impianti esistenti.


DGR 24 novembre 2011 n. IX/2555:"Disciplina dell'efficienza energetica in edilizia - dichiarazione delle prestazioni energetiche degli edifici oggetto di annuncio commerciale per vendita o locazione, in applicazione dell'art.9, comma 1, e dell'art. 25, comma 3, della L.R. 24/2006 e certificazione energetica degli enti pubblici".

01/12/2010  -  Approvate da Regione Lombardia le linee guida per l'autorizzazione di impianti per la produzione di energia da Fonti Energetiche Rinnovabili (FER) - Impianti fotovoltaici,eolici e  Valutazione Impatto Ambientale degli stessi.

Decreto 5796 del 11/06/2009: Aggiornamento della procedura di calcolo per la certificazione energetica degli edifici.

DGR VIII/8745 del 22 dicembre 2008: Determinazioni in merito alle disposizioni per l'efficienza energetica in edilizia e per la certificazione energetica degli edifici.

Delibera GR n. 8/5018 del 26-06-2007 : Determinazioni inerenti la certificazione energetica degli edifici, in attuazione del d.lgs. 192/2005 e degli artt. 9 e 25, l.r. 24/2006.

Legge Regionale n. 24 del 11/12/2006
: Norme per la prevenzione e la riduzione delle emissioni
in atmosfera a tutela della salute e dell'ambiente. Bollettino ufficiale della regione Lombardia n. 50 del 11 dicembre 2006 supplemento ordinario n. 1.

Legge Regionale n. 18 del 08/08/2006: Conferimento di funzioni agli enti locali in materia di servizi locali di interesse economico generale. Modifiche alla legge regionale 12 dicembre 2003, n. 26 'Disciplina dei servizi locali di interesse economico generale. Norme in materia di gestione dei rifiuti, di energia, di utilizzo del sottosuolo e di risorse idriche'. Bollettino ufficiale della regione Lombardia n. 32 del 7 agosto 2006 supplemento ordinario n. 1.

Legge regionale n. 39 del 21-12-2004: Norme per il risparmio energetico negli edifici e per la riduzione delle emissioni inquinanti e climalteranti. Bollettino ufficiale della regione Lombardia n. 52 del 24 dicembre 2004.

Legge regionale n. 1 del 16-02-2004: Contenimento dei consumi energetici negli edifici attraverso la contabilizzazione del calore.  Bollettino ufficiale della regione Lombardia n. 8 del 19 febbraio 2004 supplemento ordinario n. 1.

Legge regionale n. 17 del 27-03-2000: Misure urgenti in tema di risparmio energetico ad uso di illuminazione esterna e di lotta all'inquinamento luminoso. Bollettino ufficiale della regione Lombardia n. 13 del 30 marzo 2000 supplemento ordinario n. 1

Legge regionale n. 26 del 12-12-2003: Disciplina dei servizi locali di interesse economico generale. norme in materia di gestione dei rifiuti, di energia, di utilizzo del sottosuolo e di risorse idriche. Bollettino ufficiale della regione Lombardia n. 51 del 16 dicembre 2003 supplemento ordinario n. 1.

Delibera GR n. 7/15703 del 18-12-2003:
Modifica e integrazione del programma per la riduzione delle emissioni di gas serra, di cui alla deliberazione della Giunta regionale n° 2999 del 29 dicembre 2000, predisposto ai sensi dell'art. 2, comma 1, del decreto del Ministero dell'Ambiente del 20 luglio 2000, n° 337, attraverso l'introduzione di interventi destinati alla produzione di energia da fonti non fossili e all'uso razionale della stessa. Approvazione del bando "Incentivi per l'uso razionale dell'energia e per la sua produzione da fonti rinnovabili".