OSSERVATORIO POLITICHE ENERGETICO-AMBIENTALI
REGIONALI E LOCALI

VALLE D'AOSTA

Home

Mappa

Contatti


Bilanci energetici regionali (dal Rapporto sull'efficienza energetica 2016 pubblicato dall'ENEA nel Giugno 2016)


FONDI STRUTTURALI 2014-2020
: DOCUMENTO STRATEGICO REGIONALE, PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE FESR 2014-2020, RAPPORTI ANNUALI DI ESECUZIONE, BANDI

FONDI STRUTTURALI 2007-2013: DOCUMENTO STRATEGICO REGIONALE, PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE FESR 2007-2013, RAPPORTI ANNUALI DI ESECUZIONE, BANDI

INTERVENTI REGIONALI
01/04/2017  -  Emesso dalla Regione Valle d'Aosta un bando finalizzato alla concessione di mutui per la realizzazione di interventi di trasformazione edilizia e impiantistica nel settore dell'edilizia residenziale, anche mediante l'eventuale utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, che comportino un miglioramento dell'efficienza energetica. Per l'attuazione del presente bando è destinata la somma di euro 1.000.000. Possono beneficiare del mutuo i soggetti privati. Sono considerate ammissibili esclusivamente le spese riferibili agli interventi di efficienza energetica. L'importo del mutuo non può essere inferiore a 5.000 euro. Il tasso di interesse annuo applicato è fisso e pari all'1%.  Sono ammissibili: gli interventi di climatizzazione invernale, estiva, di ventilazione e produzione di acqua calda; gli interventi sull'involucro opaco; gli interventi sui serramenti quali porte, finestre e vetrine; gli interventi che comportino la riduzione dell'irraggiamento solare; gli interventi di installazione di impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili; gli interventi di installazione e sostituzione di sistemi per l'illuminazione d'interni e delle pertinenze esterne con sistemi efficienti di illuminazione; gli interventi di installazione di tecnologie di gestione e controllo automatico degli impianti termici ed elettrici.

11/10/2016  -   Con Delibera della Giunta Regionale della Valle d'Aosta n. 1255 del 23 settembre 2016, è stato approvato, con riferimento alla Politica regionale di sviluppo 2014/20 e ai relativi Programmi, il Progetto strategico "Efficientamento energetico edifici pubblici", come definito nella scheda allegata. Il progetto è finalizzato a ridurre i consumi di energia e le emissioni di gas climalteranti negli edifici della Pubblica Amministrazione, prevedendo interventi specifici di riqualificazione energetica su edifici esistenti particolarmente energivori e con elevati costi di gestione. Interventi previsti: isolamento dell'involucro edilizio opaco; sostituzione di serramenti con tipologie ad alta prestazione energetica e installazione di schermature solari; efficientamento energetico degli impianti tecnici (riscaldamento, raffrescamento, produzione di acqua calda sanitaria e illuminazione); installazione di sistemi alimentati da fonti energetiche rinnovabili per la produzione di energia termica ed elettrica; introduzione di sistemi per l'ottimizzazione della gestione degli edifici. Costo complessivo previsto: 11.252.000 euro.

15/04/2016  -  Emesso dalla Regione Valle d'Aosta un bando finalizzato alla concessione di mutui per la realizzazione di interventi di trasformazione edilizia e impiantistica nel settore dell'edilizia residenziale, anche mediante l'eventuale utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, che comportino un miglioramento dell'efficienza energetica. Possono beneficiare del mutuo i soggetti privati. Sono finanziabili gli interventi effettuati su edifici esistenti, ubicati nel territorio regionale e ricadenti nel settore dell'edilizia residenziale. Sono considerate ammissibili esclusivamente le spese riferibili agli interventi di efficienza energetica. I mutui sono concessi nella misura massima del 100% della spesa ammissibile, considerata al netto degli oneri fiscali. L'importo del mutuo non può essere inferiore a 5.000 euro. Il tasso di interesse annuo applicato è fisso e pari all'1%. La durata massima del mutuo, incluso l'eventuale periodo di preammortamento non superiore a 24 mesi, è pari a: 15 anni per mutui di importo superiore a 30.000 euro relativi ad interventi di ristrutturazione importante e di demolizione e ricostruzione; 10 anni per mutui di importo inferiore o uguale a 30.000 euro relativi ad interventi di ristrutturazione importante e di demolizione e ricostruzione e per i mutui relativi ad interventi di riqualificazione energetica. Le risorse finanziarie disponibili ammontano ad euro 3.500.000.

02/10/2015  -  Emesso dalla Regione Valle d'Aosta un Bando per la creazione e lo sviluppo di Unità di ricerca. Con il presente bando la Regione Valle d'Aosta promuove la creazione e lo sviluppo di Unità di ricerca che operino sul territorio regionale al fine di valorizzare e rafforzare l'intera filiera della ricerca e le reti di cooperazione tra il sistema della ricerca e le imprese, per contribuire alla competitività e alla crescita economica del territorio. Tra le aree tematiche previste dal bando ci sono:
A) Energia (Applicazioni e sistemi per la generazione distribuita, la cogenerazione/trigenerazione di energia, specialmente nel campo delle biomasse e del mini e micro-idro per la gestione sostenibile delle risorse naturali, Tecnologie per la distribuzione e per l'accumulo di energia, Bio-processi di pre-trattamento delle biomasse e per la produzione di energia (produzione di biocarburanti), Realizzazione e gestione di sistemi tecnologici avanzati per la riduzione dell'intensità energetica delle attività produttive, Servizi di energy management, Tecnologie per l'auto-configurazione degli impianti);
B) Edilizia sostenibile e bio edilizia: Applicazioni per l'edilizia sostenibile, la costruzione di edifici a basso consumo energetico e la ristrutturazione di edifici con tecniche volte al risparmio e all'efficienza energetica, Bio-edilizia, architettura bio-climatica e nuovi materiali, Automazione di edifici, Servizi intelligenti di installazione e configurazione impianti;
I beneficiari dei contributi sono le imprese, gli organismi di ricerca, le amministrazioni pubbliche e gli organismi di diritto pubblico, che abbiano almeno una sede operativa nel territorio della regione Valle d'Aosta al momento della liquidazione, anche parziale, del contributo. La dotazione finanziaria complessiva è di euro 4.097.306,60, dei quali euro 3.500.000 dal POR FESR 2014/2020 Asse 1 ed euro 597.306,60 dal POR FSE 2014/2020 Asse 3. Gli incentivi variano tra il 50% e il 100% in caso di ricerca industriale e tra il 25% e il 100% in caso di sviluppo sperimentale.

09/06/2015  -  Pubblicata sul BUR della Regione Valle d'Aosta la Legge regionale n. 13 del 25 maggio 2015: "Disposizioni per l'adempimento degli obblighi della Regione autonoma Valle d'Aosta derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea. Attuazione della direttiva 2006/123/CE, relativa ai servizi nel mercato interno (direttiva servizi), della direttiva 2009/128/CE, che istituisce un quadro per l'azione comunitaria ai fini dell'utilizzo sostenibile dei pesticidi, della direttiva 2010/31/UE, sulla prestazione energetica nell'edilizia e della direttiva 2011/92/UE, concernente la valutazione dell'impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati (Legge europea regionale 2015)". Tra le altre cose tale legge disciplina le modalità per contribuire al raggiungimento degli obiettivi di risparmio energetico, di efficienza energetica e di sviluppo delle fonti rinnovabili, in conformità alla normativa europea e statale vigente in materia di energia e di cambiamenti climatici. Vengono inoltre aggiornate le procedure per la Valutazione Ambientale Strategica.

11/09/2014  -  Emesso dalla Regione Valle d'Aosta un bando per la presentazione di domande di aiuto in applicazione della misura 311 "diversificazione in attività non agricole" - azione d) "impianti per energia da fonti alternative" del Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013. Possono presentare domanda di finanziamento i seguenti soggetti: le imprese agricole; le società cooperative agricole.  Gli interventi ammissibili riguardano: la realizzazione di microimpianti per la produzione di energia elettrica da impianto fotovoltaico di potenza massima di 200 KW, da intendersi come potenza massima utile così come definita dall'art.3 del D.M. 5 maggio 2011. Gli impianti fotovoltaici devono essere posizionati sulle superfici di edifici regolarmente accatastati. Sono ammessi a finanziamento: 1. le spese relative ai componenti, alle strutture di ancoraggio dei moduli ed alla messa in opera dell'impianto fotovoltaico, nei limiti di quanto strettamente necessario alla realizzazione dell'intervento secondo le migliori tecniche di progettazione in materia; 2. le spese generali e tecniche per la progettazione, direzione lavori e collaudo per un massimo del 10% della spesa ammissibile per impianti fino a 20 Kwp e del 7% per impianti oltre tale soglia. L'aiuto, in forma di contributo in conto capitale, è pari al 60% del costo ammissibile e viene calcolato ed erogato nel rispetto delle norme fissate per gli aiuti "
de minimis". La dotazione finanziaria è di euro 200.000.

20/11/2012  -  Pubblicato sul BUR della  Regione Valle d'Aosta  un bando per la presentazione di domande di aiuto in applicazione della misura 311 "diversificazione in attività non agricole" - azione d) "impianti per energia da fonti alternative" del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2007-2013 della regione Valle d'Aosta. Beneficiari: imprese agricole. Gli interventi ammissibili riguardano la realizzazione di impianti per la produzione di energia elettrica e/o termica mediante l'utilizzo di biomasse agricole e/o forestali di potenza massima di 1 MW. Nell'ambito degli interventi ammissibili sono previste le seguenti tipologie di investimento: 1. impianti termici di cogenerazione alimentati a biomasse vegetali; 2. impianti termici alimentati a biomasse vegetali; 3. impianti per la produzione e l'utilizzo di biogas; 4. strutture per lo stoccaggio delle biomasse utilizzate e/o prodotte; 5. acquisto, fino ad un massimo del 10% dell'investimento globale, di attrezzature e macchine per la raccolta di prodotti, sottoprodotti e residui della produzione agricola, zootecnica e forestale per l'alimentazione degli impianti energetici aziendali il trasporto e la movimentazione delle biomasse ottenute. L'aiuto è del 60% del costo ammissibile in regime "de minimis". Qualora l'aiuto sia cumulabile con le agevolazioni nazionali afferenti alla tariffa onnicomprensiva, la percentuale di contributo applicata sarà del 40 %. Dotazione finanziaria: 500.000 euro.

05/06/2012  -  Pubblicato sul BUR della Regione Valle d'Aosta  un bando, nell'ambito del PSR 2007/2013, per incentivare la realizzazione di impianti fotovoltaici, aventi una potenza di picco massima di 200kW, a favore delle imprese agricole. Le risorse finanziarie ammontano a 500.000 euro. L'aiuto, in forma di contributo in conto capitale, è pari al 60% del costo ammissibile e viene calcolato ed erogato nel rispetto delle norme fissate per gli aiuti "
de minimis".

01/12/2011  -  Pubblicato sul BUR della Regione Valle d'Aosta un bando per il finanziamento di audit energetici, su edifici di proprietà degli enti locali, finalizzati alla promozione di interventi di efficienza energetica e di utilizzo delle fonti di energia rinnovabile (2a edizione). L'intervento trova copertura finanziaria nelle risorse stanziate nell'ambito del POR FESR 2007/2013 dalla Regione Valle d'Aosta in misura pari a 786.617,52 euro.  Il contributo verrà calcolato sulla base del "Piano finanziario" redatto secondo il modello di cui all'Allegato B, riconoscendo un corrispettivo massimo per ogni edificio pari a 2.000,00 euro al netto di oneri e IVA. Nel documento dovranno essere indicati anche gli importi comprensivi di oneri e IVA.

06/05/2011  -  Con Delibera n. 1062/2011 della Giunta Regionale della Valle d'Aosta è stato approvato il nuovo sistema di certificazione energetica degli edifici denominato "Beauclimat", in vigore dal 20 luglio 2011.   


23/09/2010  -  Emesso dalla Regione Valle d'Aosta un bando pubblico per il finanziamento, nell'ambito del POR FESR 2007/13, di audit energetici su edifici di proprietà degli enti locali finalizzati alla promozione di interventi di efficienza energetica e di utilizzo delle fonti di energia rinnovabili. La dotazione finanziaria è di 500.000 euro.

11/12/2009  -  La Giunta Regionale della Valle d'Aosta ha deliberato un avviso pubblico per la presentazione di domande di aiuto in applicazione della misura 311 "Diversificazione in attività non agricole" - azione d) "impianti per energia da fonti alternative" del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2007-2013, a favore delle aziende agricole.  L'intervento ammissibile riguarda la realizzazione di microimpianti per la produzione di energia elettrica da impianto fotovoltaico di potenza massima di 200 KW.  Il presente Avviso pubblico è a valere su un ammontare di euro 2.000.000. L'aiuto, in forma di contributo in conto capitale, sarà pari al 20% della spesa ammissibile e pertanto è possibile accedere agli incentivi del conto energia. L'aiuto sarà calcolato ed erogato nel rispetto delle norme fissate per gli aiuti "
de minimis".

30/10/2009  -  Emessa dalla GR della Valle d'Aosta la Delibera 3014/2009 di approvazione delle definizioni integrative, dei requisiti minimi di prestazione energetica degli edifici e delle prescrizioni previsti, rispettivamente, dagli articoli 2, 6 e 15, commi 1 e 2, della legge regionale 18 aprile 2008, n. 21 (disposizioni in materia di rendimento energetico nell'edilizia).

10/07/2009  -  Nell'ambito del POR FESR 2007/2013 la Giunta Regionale della Valle d'Aosta ha approvato 
un progetto pilota da realizzare presso l'edificio Villa Cameron sito in comune di Courmayeur. Il Progetto prevede la realizzazione di un impianto dimostrativo a fonti rinnovabili (solare termico e fotovoltaico) a servizio della sede della fondazione "Montagna Sicura" Villa Una May Cameron.  Il finanziamento previsto è di 198.000 euro.

05/06/2009  -  Nell'ambito del POR FESR 2007/2013 la Giunta Regionale ha approvato la realizzazione di un progetto pilota tramite l'installazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili (fotovoltaico e microeolico) presso gli edifici "Direzionale" e "Serpentone" di proprietà della società Autoporto Valle d'Aosta S.p.A. siti in Loc. Regione Autoporto nel comune di Pollein. Il finanziamento previsto è di 796.490 euro.

05/06/2009  -  Nell'ambito del POR FESR 2007/2013 la Giunta Regionale ha approvato la concessione di un contributo in conto capitale a Telcha S.r.l. a sostegno del progetto che intende realizzare una nuova centrale termica in grado di generare congiuntamente elettricità e calore e recuperare il calore da processo in una fonte di energia primaria. L'energia prodotta dall'impianto alimenterà la rete di teleriscaldamento della città di Aosta che contribuirà a migliorare le condizioni ambientali e l'attrattività dell'area urbana del capoluogo regionale. Il contributo concesso è pari a 5,67 M€.  L'intensità dell'aiuto è del 50% delle spese ammissibili.


04/11/2008  -  Emesso dalla Regione Valle d'Aosta, finanziato dal POR FESR, un bando di incentivazione di progetti di innovazione proposti da imprese in collaborazione con organismi di ricerca. Sono finanziabili quattro tipologie di progetti e tra questi una riguarda le fonti rinnovabili e il risparmio energetico. Dotazione finanziaria 1,4 Milioni di euro, 350.000 euro per tipologia.

08/07/2008  -  Pubblicato sul BUR della Regione Valle d'Aosta la Legge Regionale n. 21 del 2008: "Disposizioni in materia di rendimento energetico nell'edilizia".



NORMATIVA IN MATERIA DI ENERGIA

30/12/2016  -  Approvata dalla Giunta Regionale della Valle d'Aosta la Delibera n. 1824 del 30 dicembre 2016: "Approvazione delle disposizioni previste dal titolo III, capo II, della L.R. 13/2015 (Legge europea regionale 2015), in materia di certificazione energetica degli edifici, nonché delle modalità di effettuazione dei relativi controlli, in sostituzione di quelle approvate con le deliberazioni della giunta regionale 1062/2011, 1606/2011, 1399/2012, 288/2014, 1090/2015 e 1494/2015". Tale delibera adegua le norme regionali alle linee guida nazionali del 2015 e prevede tra le altre cose: nuove modalità per il riconoscimento dei certificatori energetici; una metodologia di calcolo semplificata per la determinazione della prestazione energetica degli edifici; la ridefinizione delle classi energetiche; un modello di attestato di prestazione energetica identico a quello adottato dalle altre regioni. Quanto previsto dalla presente delibera sarà applicato a partire dal 1 luglio 2017.

12/04/2016  -  Pubblicata sul BUR della Regione Valle d'Aosta la Delibera della Giunta Regionale n. 272 del 26 febbraio 2016: "Approvazione, ai sensi del titolo III, capo II, della L.R. 13/2015 (legge europea regionale 2015), dei requisiti minimi di prestazione energetica nell'edilizia, delle prescrizioni specifiche degli edifici e relative metodologie di calcolo, nonché i casi e le modalità per la compilazione della relazione tecnica attestante il rispetto dei medesimi requisiti e prescrizioni, in sostituzione di quelli approvati con deliberazione n. 488 in data 22 marzo 2013". I contenuti riportati nella deliberazione, riprendono sostanzialmente quanto disposto a livello nazionale dai due decreti interministeriali del 26 giugno 2015 entrati in vigore a livello nazionale dal 1° ottobre scorso, relativi al "calcolo delle prestazioni energetiche e definizione delle prescrizioni e dei requisiti minimi degli edifici" e agli "schemi e modalità di riferimento per la compilazione della relazione tecnica di progetto ai fini dell'applicazione delle prescrizioni e dei requisiti minimi di prestazione energetica negli edifici". Inoltre, la delibera dettaglia gli ambiti di applicazione e i casi di esclusione coerentemente con quanto previsto nella legge regionale 13/2015, fornisce ulteriori dettagli e i necessari allineamenti rispetto alle disposizioni in tema di urbanistica presenti a livello regionale (l.r. 11/1998 e DGR 1759/2014).

Deliberazione della Giunta regionale n. 488 del 22 marzo 2013: "Approvazione, ai sensi dell'articolo 9, comma 1, della l.r. 26/2012, dei requisiti minimi e delle prescrizioni specifiche in materia di prestazione energetica degli edifici e, ai sensi dell'art. 11, comma 1, della l.r. 26/2012, dei modelli di relazione tecnica e dei casi di applicazione".

14/08/2012  -  Pubblicata sul BUR della Regione Valle d'Aosta la Legge Regionale n. 26 del 1 Agosto 2012:  Disposizioni regionali in materia di pianificazione energetica, di promozione dell'efficienza energetica e di sviluppo delle fonti rinnovabili.

Legge Regionale n. 3 del 03/01/2006:
  Nuove disposizioni in materia di interventi regionali per la promozione dell'uso razionale dell'energia. Bollettino ufficiale della regione Valle d'Aosta n. 4 del 24 Gennaio 2006.

Legge Regionale n. 23 del 14/10/2005:
  Disposizioni per la razionalizzazione e la semplificazione delle procedure autorizzative per la realizzazione e l'esercizio degli impianti alimentati da fonti rinnovabili, destinati alla produzione di energia o di vettori energetici. Bollettino ufficiale della regione Valle d'Aosta n. 45 del 8 novembre 2005.

Legge regionale n. 20 del 26-07-2000: Interventi per l'acquisizione di partecipazioni in società di produzione e distribuzione e vendita di energia elettrica. Bollettino ufficiale della regione Valle d'Aosta n. 34 del 4 agosto 2000.

Legge regionale n. 9 del 06-04-1998: Modificazioni alla legge regionale 28 marzo 1995, n. 9 (Incentivazione di interventi finalizzati all'abbattimento delle dispersioni termiche in edifici a prevalente uso di civile abitazione). Bollettino ufficiale della regione Valle d'Aosta n. 16 del 16 aprile 1998.

Legge regionale n. 17 del 28-04-1998: Norme in materia di illuminazione esterna. Bollettino ufficiale della regione Valle d'Aosta n. 19 del 5 maggio 1998.

Legge regionale n. 43 del 26-05-1998: Modificazioni alla legge regionale 20 agosto 1993, n. 62 (Norme in materia di uso razionale dell'energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili). Bollettino ufficiale della regione Valle d'Aosta n. 25 del 9 giugno 1998.

Legge regionale n. 9 del 28-03-1995: Incentivazione di interventi finalizzati all' abbattimento delle dispersioni termiche in edifici a prevalente uso di civile abitazione. Bollettino ufficiale della regione Valle d'Aosta n. 16 del 4 aprile 1995.

Legge regionale n. 62 del 20-08-1993: Norme in materia di uso razionale dell' energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili. Bollettino ufficiale della regione Valle d'Aosta n. 38 del 31 agosto 1993.


PIANO ENERGETICO AMBIENTALE REGIONALE
Piano Energetico Ambientale Regionale approvato dal CR nel 2003
Piano Energetico Ambientale Regionale approvato dal CR nel 2014

STATISTICHE ENERGETICHE 1988-2008  (DAL SITO DELL'UNITA' TECNICA EFFICIENZA ENERGETICA DELL'ENEA)

LINK UTILI
Sito regionale sul Por Fesr 2007/2013
Sito regionale sull'energia