OSSERVATORIO POLITICHE ENERGETICO-AMBIENTALI
REGIONALI E LOCALI

VENETO

Home

Mappa

Contatti


Bilanci energetici regionali (dal Rapporto sull'efficienza energetica 2016 pubblicato dall'ENEA nel Giugno 2016)

FONDI STRUTTURALI 2014-2020: DOCUMENTO STRATEGICO REGIONALE, PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE FESR 2014-2020, RAPPORTI ANNUALI DI ESECUZIONE, BANDI

FONDI STRUTTURALI 2007-2013: DOCUMENTO STRATEGICO REGIONALE, PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE FESR 2007-2013, RAPPORTI ANNUALI DI ESECUZIONE, BANDI

INTERVENTI REGIONALI
08/07/2016  -  Emesso dalla Regione Veneto, nell'ambito del POR FESR 2014/2020, un bando per il sostegno mediante procedura a sportello di interventi realizzati da enti locali per l'efficientamento energetico di edifici di proprietà pubblica a destinazione non residenziale. La dotazione finanziaria è pari a 20.000.000 di euro. Possono presentare domanda: Comuni; Unioni di Comuni o associazioni di Comuni; Consorzi cui partecipano i medesimi; Unioni Montane; Province; Città Metropolitana. Gli interventi potranno riguardare a titolo esemplificativo e non esaustivo: Coibentazione dell'involucro edilizio, Sostituzione dei serramenti; Realizzazione di pareti ventilate; Realizzazione di opere per l'ottenimento di apporti termici gratuiti; Acquisto e installazione di sistemi schermanti, per la protezione dalla radiazione solare; Ristrutturazione dell'impianto termico, del sistema di distribuzione, di regolazione ed eventuale contabilizzazione del calore; Acquisto e installazione di impianti solari termici o di altro impianto alimentato da fonte rinnovabile; Installazione di sistemi e dispositivi per il controllo automatizzato e la telegestione dell'edificio; Efficientamento del sistema di illuminazione o di sistemi di trasporto; Rete di teleriscaldamento. Il sostegno è pari al 80% della spesa ammessa a contributo, salvo per gli edifici che per effetto dell'intervento oggetto di finanziamento saranno qualificati ad energia quasi zero per i quali il sostegno è pari al 100% della spesa ammessa. In sede di rendicontazione finale, qualora le spese rendicontate ammesse a contributo siano inferiori a quelle fissate all'atto della concessione, il contributo dovuto sarà in proporzione rideterminato sino a concorrenza del 100% della spesa ammessa.

01/04/2016  -  Pubblicato sul BUR della Regione Veneto un avviso pubblico per la realizzazione della rete di ricarica dei veicoli elettrici in Veneto. L'attività è propedeutica alla predisposizione, a cura della Regione, del progetto e della relativa istanza di finanziamento da presentare al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) entro il 7 giugno 2016. Le risorse finanziarie previste ammontano a 2.050.025 euro messe a disposizione dal MIT. Beneficiari del finanziamento sono: Comuni, Soggetti privati che intendono realizzare impianti di alimentazione domestica, titolari di pompe di carburante presenti nel territorio regionale e Centri commerciali o Parcheggi pubblici che consentono l'utilizzo pubblico degli impianti di ricarica.

10/07/2015  -  Pubblicata sul BUR della Regione Veneto la Deliberazione della Giunta Regionale n. 842 del 29 giugno 2015: Programma Regionale ai sensi dell'Avviso pubblico del MiSE di concerto con il MATTM in data 12 maggio 2015: "Avviso pubblico per il cofinanziamento di programmi presentati dalle Regioni e finalizzati a sostenere la realizzazione di diagnosi energetiche delle piccole e medie imprese (PMI) o l'adozione, nelle stesse, di sistemi di gestione dell'energia conformi alle norme ISO 50001 ai sensi all'art. 8, comma 9 del Decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102". Con tale  provvedimento viene approvato il Programma Regionale di sostegno alla realizzazione di diagnosi energetiche o l'adozione di sistemi di gestione conformi alle norme ISO 50001 da parte delle piccole e medie imprese che non ricadono negli obblighi di cui all'art. 8, comma 3 del D.Lgs. 102/14.

07/11/2014  -  Pubblicato sul BUR della Regione Veneto un bando per la concessione di contributi finalizzati alla rottamazione ed acquisto di impianti termici a biomasse con potenza massima di 35kW, previa rottamazione dei preesistenti generatori. La dotazione finanziaria è di 2 milioni di euro. Sono possibili due tipologie di generatori: Misura A): stufe, inserti e cucine a pellet (UNI EN 14785), stufe e termostufe a legna (UNI EN 13240), camini chiusi e inserti a legna (UNI EN 13229), cucine e termo cucine a legna (UNI EN 12815), stufe ad accumulo (UNI EN 15250), per il riscaldamento domestico, di potenza al focolare inferiore o uguale a 35 kW, con rendimento termico pari almeno all'85% e con emissioni in atmosfera non superiori a quanto riportato nella Tabella 11 allegata al Dm 28 dicembre 2012 (Conto termico); MISURA B): caldaie, di potenza al focolare inferiore o uguale a 35 kW, certificate (UNI EN 303-5:2012), a basse emissioni ed alta efficienza, alimentate a biomasse combustibili. L'impianto deve essere dotato di un accumulo inerziale.
Beneficiari: privati cittadini proprietari o titolari di altri diritti reali sull'abitazione ove avviene l'installazione dell'apparecchio; i locatari di abitazioni con contratto di locazionale regolarmente registrato; gli amministratori condominiali o un proprietario, ove non fosse presente l'amministratore, delegato allo scopo. Il contributo copre fino al 50% della spesa sostenuta, comprensiva di IVA, per un importo massimo per intervento pari a: 1.600 € euro ciascun intervento della misura A); 5.000 € euro ciascun intervento della misura B). Le domande di contributo vanno presentate entro il 10 dicembre 2014.


22/08/2014  -  Pubblicata sul BUR della Regione Veneto la Delibera della Giunta Regionale n. 1421 del 5 Agosto 2014 di approvazione di due bandi nell'ambito del PAR FSC Veneto 2007/2013.  Uno dei due bandi ha per oggetto: l'efficientamento energetico delle reti di illuminazione pubblica, da conseguire anche con la sostituzione dei corpi illuminanti e delle relative lampade con apparecchiature ad elevate prestazioni e con l'utilizzo di tecnologie di telecontrollo, telegestione ed automazione. L'altro bando ha per oggetto: la realizzazione di interventi sull'involucro degli edifici pubblici, sulle chiusure trasparenti e sugli impianti dei medesimi, finalizzati al contenimento dei consumi energetici e della preventiva diagnosi energetica dell'edificio per l'individuazione delle principali inefficienze energetiche.  Per entrambi i bandi il contributo massimo è pari a: 90% del costo complessivo dell'intervento  per i Comuni sotto i 5 mila abitanti; 85% per quelli tra i 5 mila e i 15 mila abitanti; 80% per quelli superiori ai 15 mila abitanti. L'importo massimo del contributo non può superare l'ammontare di € 1.500.000 per ciascun Ente locale. Il contributo è concesso esclusivamente per interventi che prevedano una spesa complessiva superiore a € 100.000. 

13/06/2014  -  Pubblicata sul BUR della Regione Veneto la Delibera della Giunta Regionale n. 725 del 27 maggio 2014: "Interventi di modifica degli impianti di produzione di energia alimentati da fonti energetiche rinnovabili (biogas, biomasse), provenienti da produzioni agricole, forestali e zootecniche, prive di emissioni atmosferiche significative. Disposizioni procedurali per limitate variazioni, in corso d'opera e d'esercizio, di carattere meramente tecnico-dimensionale ai sensi del comma 3, articolo 5 del D. Lgs. 3 marzo 2011, n. 28. Disposizioni procedurali per il rilascio del titolo abilitativo agli impianti di produzione di biometano, ai sensi dell'articolo 8 del D. Lgs. 3 marzo 2011, n. 28".

13/05/2014  -  Pubblicata sul BUR della Regione Veneto la Delibera della Giunta Regionale n. 566 del 15/04/2014: Costituzione del "Gruppo Tecnico di Coordinamento per l'Energia" e del "Gruppo interno di Coordinamento per l'Energia" per un approccio coordinato e sinergico sulle politiche energetiche regionali in materia di energia da fonti rinnovabili, risparmio ed efficienza energetica. Con tale delibera viene costituito uno specifico "Gruppo Tecnico di Coordinamento per l'Energia", composto da tecnici ed esperti, i cui obiettivi saranno quelli di dare attuazione e sviluppo coordinato alle politiche energetiche nel campo dell'energia sostenibile, creare una concreta azione di 'sinergia operativa' sotto i vari profili tecnico e amministrativo, realizzare un confronto durevole con le realtà che a livello territoriale dimostrano interesse nelle tematiche energetiche, identificare gli elementi di ostacolo e le opportunità di sviluppo, anche ai fini dell'integrazione tra interventi delle politiche energetiche ed iniziative realizzate a vari livelli. Rientrerà nelle competenze del "Gruppo Tecnico di Coordinamento per l'Energia" anche l'individuazione in ambito regionale di proposte, misure, azioni, buone pratiche, progetti ed altre iniziative in linea con quanto definito nel Piano Energetico Regionale per il conseguimento dell'obiettivo regionale di burden sharing al 2020, anche in tema di Patto dei Sindaci, attività per la quale la Regione del Veneto è stata individuata come struttura di supporto per i Comuni del Veneto, come disposto dalla D.G.R.V. n. 1594 del 31 luglio 2012. Si è ritenuto altresì opportuno istituire un "Gruppo interno di Coordinamento per l'Energia" cui sono chiamate a partecipare le numerose strutture regionali portatrici di interesse nel settore dell'energia con l'obiettivo di ottimizzare le sinergie tra le varie strutture, omogeneizzare le procedure in essere, contribuire all'efficacia ed alla funzionalità del "Gruppo Tecnico di Coordinamento per l'Energia" sia contribuendo a proporre le tematiche da affrontare, sia collaborando ad attuare le iniziative concordate.

11/12/2012  -  Con Decreto del Dirigente della Direzione Industria e Artigianato n. 638 del 28 novembre 2012 la Regione Veneto ha emesso un bando di gara per l'aggiudicazione di un appalto di servizi per la costituzione e gestione di un fondo di rotazione e contributi in conto capitale per investimenti realizzati da piccole e medie imprese e finalizzati al contenimento dei consumi energetici. Il bando è stato emesso nell'ambito del POR FESR 2007/2013, Asse 2. Linea di intervento 2.1 "Produzione di energia da fonti rinnovabili ed efficienza energetica". Azione 2.1.3. Approvazione del regolamento operativo. La dotazione finanziaria complessiva del Fondo è pari ad Euro 38.800.000.  I progetti oggetto di finanziamento, da realizzare esclusivamente nel territorio della Regione del Veneto, devono riguardare: a) il miglioramento del rendimento energetico degli impianti esistenti (ad esempio attraverso l'installazione di motori elettrici ad alta efficienza, attraverso il rifasamento delle linee elettriche, ecc.); b) la produzione combinata di energia termica ed elettrica in cogenerazione;  c) la produzione di energia elettrica mediante celle a combustibile; d) la produzione di energia da fonti rinnovabili, ossia da quelle fonti definite come tali dalla normativa di settore vigente. Le agevolazioni concedibili ai beneficiari sono costituite da:  a) un contributo in conto capitale in misura non superiore al 23% del costo di investimento ammissibile (Quota Contributo); b) un finanziamento agevolato, tramite fondo di rotazione, fino a copertura dell'importo del costo di investimento ammissibile, composto da: una quota pubblica a tasso zero, non superiore al 50% del finanziamento (Quota Fondo); una quota privata fornita dalle Banche convenzionate con il Gestore regolata ad un tasso convenzionato o ad un tasso inferiore liberamente negoziato dai Beneficiari (Quota Banca).

12/04/2012  -  La Corte Costituzionale, con sentenza n. 85 del 2012, dichiara l'illegittimità costituzionale dell'articolo 4, comma 1, della legge della Regione Veneto 18 marzo 2011, n. 7 (Legge finanziaria regionale per l'esercizio 2011). L'art. 4 comma 1, prevedeva che fino a non oltre il 31/12/2011 non possono essere rilasciate autorizzazioni alla realizzazione ed all'esercizio di impianti fotovoltaici a terra in area agricola di potenza di picco superiore a 200 kWp, di impianti di produzione di energia alimentati da biomassa di potenza elettrica superiore a 500 kWe, nonché di quelli alimentati a biogas e bioliquidi di potenza elettrica superiore a 1.000 kWe.

03/06/2011  -  Con delibera n. 690 del 24 maggio 2011 è stato approvato un avviso pubblico per il finanziamento di reti di teleriscaldamento afferente l'Azione 2.1.2 "Interventi di riqualificazione energetica dei sistemi urbani: teleriscaldamento e miglioramento energetico di edifici pubblici" del POR FESR. Beneficiari sono gli enti pubblici.  La dotazione finanziaria è di € 18.951.618,00.  Gli interventi ammissibili possono beneficiare di un contributo in conto capitale sino alla misura massima del 50% dei costi d'investimento ammissibili, secondo quanto previsto dagli "Aiuti al teleriscaldamento energeticamente efficiente" della disciplina degli aiuti di stato per la tutela ambientale (Comunicazione della Commissione 2008/C 82/01).  Il contributo non potrà essere superiore ad € 2.500.000,00. Le domande hanno per oggetto un progetto di teleriscaldamento ovvero di teleriscaldamento e teleraffrescamento. Il progetto può riguardare la costruzione di una rete ex-novo oppure l'estensione ovvero il potenziamento delle reti di teleriscaldamento già attualmente in esercizio. Ai fini del presente avviso pubblico, per rete di teleriscaldamento si intende l'insieme della rete di trasporto del calore, delle sottocentrali di distribuzione, nonché della centrale/delle centrali che produce/producono energia termica ad esclusivo servizio della rete. La rete di teleriscaldamento può utilizzare il calore di scarto da punti di generazione già esistenti.


22/03/2011  -  La Legge finanziaria regionale del Veneto, all'art. 4 comma 1, riporta che fino a non oltre il 31/12/2011 non possono essere rilasciate autorizzazioni alla realizzazione ed all'esercizio di impianti fotovoltaici a terra in area agricola di potenza di picco superiore a 200 kWp, di impianti di produzione di energia alimentati da biomassa di potenza elettrica superiore a 500 kWe, nonché di quelli alimentati a biogas e bioliquidi di potenza elettrica superiore a 1.000 kWe.

23/03/2010  -  Emesso dalla Regione Veneto nell'ambito del POR FESR 2007-2013 un bando per la concessione di contributi in conto capitale per la produzione di energia da fonti rinnovabili. Le risorse finanziarie disponibili ammontano a euro 6.759.012,20.  Beneficiari sono gli Enti Locali. Sono ammissibili impianti per la produzione di energia termica alimentati da biomasse o da fonte solare o da fonte geotermica o da impianti ibridi delle tre fonti. Il bando è volto alla concessione di contributi in conto capitale, sino alla misura massima del 70 per cento dell'investimento ammesso.

26/01/2010  -  Pubblicata sul BUR della Regione Veneto la Legge Regionale n. 10/2010 che contiene: "Disposizioni in materia di autorizzazioni e incentivi per la realizzazione di impianti solari termici e fotovoltaici sul territorio della Regione del Veneto".

29/12/2009  -  Emesso dalla Regione Veneto un bando di incentivazione della produzione di energia e biocarburanti da fonti rinnovabili. Il bando è finanziato con 4 Mln di € dal PSR 2007-2013, misura 311. Beneficiari sono gli agricoltori o aziende agricole. Sono ammesse: 1. produzione e vendita di energia elettrica e/o termica la cui potenza termica nominale è inferiore o uguale a 1MW1; 2. lavorazione e trasformazione della biomassa destinata alla produzione di energia. Incentivo: 60% per impianti e attrezzature privi di altri incentivi, in regime de minimis.


NORMATIVA IN MATERIA DI ENERGIA

30/12/2016  -  Pubblicata sul BUR della Regione Veneto la Legge Regionale n. 30 del 30 dicembre 2016, che all'art. 111, contiene alcune limitazione riguardanti gli impianti energetici a biomassa, gli impianti energetici a biogas e gas di discarica e di processi di depurazione di potenzialità uguale o superiore a 999 kW elettrici. Tutti i manufatti che costituiscono gli impianti per la produzione di energia alimentati da biogas e da biomasse  devono essere collocati ad una distanza pari a 150 metri dalle residenze civili sparse e 300 metri da centri abitati per gli impianti sopra i 1.000 kW elettrici di potenza. Tali valori salgono rispettivamente a 300 e 500 metri per gli impianti sopra i 3.000 kW elettrici di potenza.

13/12/2016  -  Pubblicata sul BUR della Regione Veneto la Delibera della Giunta Regionale n. 1908 del 29 novembre 2016: "Classificazione ambientale dei generatori di calore alimentati con biomassa legnosa, ai fini dell'adozione di misure per il miglioramento della qualità dell'aria". La classificazione ambientale approvata con il presente provvedimento è mirata all'individuazione delle prestazioni energetiche ed emissive dei generatori di calore alimentati con biomassa legnosa aventi una potenza termica inferiore a 35 kW ed è finalizzata all'attuazione di misure temporanee per il miglioramento della qualità dell'aria ed il contrasto all'inquinamento locale.

20/10/2015  -  Pubblicata sul BUR della Regione Veneto la Delibera della Giunta Regionale n. 1264 del 28 settembre 2015: "D. Lgs. 29 dicembre 2003, n. 387, art. 12. Autorizzazione unica alla costruzione e gestione di impianti idroelettrici. Art. 70 della L.R. 27/2003. Disposizioni relative agli oneri connessi alle procedure espropriative." Con tale delibera si stabilisce che gli oneri derivanti dall'esercizio delle funzioni di Autorità espropriante da parte delle Province, ai sensi dell'art. 70 della L.R. 7 novembre 2003, n. 27, per quanto attiene le procedure espropriative delle aree interessate dalla realizzazione di impianti idroelettrici ex art. 12 del D.Lgs. 29 dicembre 2003, n. 387, non di competenza regionale, sono totalmente a carico del privato proponente.

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1258 del 28 settembre 2015: "Decreti del 26 giugno 2015 emanati dal Ministero dello sviluppo economico relativi alla metodologia di calcolo delle prestazioni energetiche e definizione delle prescrizioni e dei requisiti minimi degli edifici, agli schemi e modalità di riferimento per la compilazione della relazione tecnica di progetto ed all'adeguamento delle Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici, pubblicati nel S.O. n. 39 alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n.162 del 15 luglio 2015. Disposizioni attuative.

28/05/2013  -  Con Delibera del Consiglio Regionale n. 38 del 2013 è stata approvata la proposta della Giunta Regionale del 7 agosto del 2012: "Individuazione delle aree e dei siti non idonei alla costruzione e all'esercizio di impianti per la produzione di energia alimentati da biomasse, da biogas e per produzione di biometano, ai sensi del paragrafo 17.3 delle "Linee guida per l'autorizzazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili" emanate con il Decreto del Ministro dello sviluppo economico 10 settembre 2010". Inoltre con Delibera del Consiglio Regionale n. 42 del 2013 è stata approvata la proposta della Giunta Regionale del 31 luglio del 2011: "Individuazione delle aree e dei siti non idonei all'istallazione di impianti idroelettrici. Decreto Ministeriale 10 settembre 2010. Articolo 33, comma 3, lettera q) dello Statuto regionale. (Proposta di deliberazione amministrativa n. 53)".

Delibera della Giunta Regionale n. 587 del 15/5/2012: Disposizioni in materia di autorizzazione di impianti solari fotovoltaici'. Indicazioni operative, schemi di modulistica. Modifica ed integrazione DGR n. 1270/2011.

Deliberazione della Giunta Regionale n. 750 del 02 maggio 2012: Politiche energetiche della Regione del Veneto. Bilancio energetico regionale e "Pacchetto cambiamenti climatici ed energia". Protocollo d'intesa di collaborazione con la Società Terna S.p.A. per la pianificazione regionale in materia di energia.

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1959 del 22 novembre 2011: Politiche energetiche della Regione del Veneto. Bilancio energetico regionale e "Pacchetto cambiamenti climatici ed energia". Protocollo d'intesa di collaborazione con GSE S.p.A. (Gestore dei Servizi Energetici) per la pianificazione regionale in materia di energia.

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1958 del 22 novembre 2011: Politiche energetiche della Regione del Veneto. Bilancio energetico regionale e "Pacchetto cambiamenti climatici ed energia". Protocollo d'intesa di collaborazione con AIEL (Associazione Italiana Energie Agroforestali) per la pianificazione regionale in materia di energia.

Legge regionale n. 13 del 08/07/2011: Modifiche alla legge regionale 8 luglio 2009, n. 14 "Intervento regionale a sostegno del settore edilizio e per favorire l'utilizzo dell'edilizia sostenibile e modifiche alla legge regionale 12 luglio 2007, n. 16 in materia di barriere architettoniche" e successive modificazioni, alla legge regionale 23 aprile 2004, n. 11 "Norme per il governo del territorio e in materia di paesaggio" e successive modificazioni e disposizioni in materia di autorizzazioni di impianti solari e fotovoltaici.

Deliberazione della Giunta Regionale n. 121 del 08 febbraio 2011: Istituzione del Registro Regionale delle Attestazioni di Certificazione Energetica - DM 26/06/2009 - Linee guida per la certificazione energetica degli edifici.

Legge regionale n. 17 del  07/08/2009: Nuove norme per il contenimento dell'inquinamento luminoso, il risparmio energetico nell'illuminazione per esterni e per la tutela dell'ambiente e dell'attività svolta dagli osservatori astronomici. Pubblicata nel Bollettino ufficiale della Regione Veneto n. 65 del 2009.

26/05/2009  -  La Delibera della GR n. 1192 del 2009 aggiorna le procedure di competenza regionale per l'autorizzazione all'installazione ed esercizio di impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

19/05/2009  -  Delibera della GR n. 1391 - Dgr n. 2204/2008 e n. 1192/2009. Disposizioni procedurali per il rilascio dell'autorizzazione alla costruzione e all'esercizio di impianti di produzione di energia da biomassa e biogas da produzioni agricole.

09/06/2009  -  Delibera della GR n. 1609  -  Impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili - Impianti idroelettrici. Disposizioni procedurali.

09/06/2009  -  Delibera della GR n. 1610  -  Impianti di produzione di energia elettrica su derivazioni esistenti. Chiarimenti e indirizzi tecnico operativi.

04/08/2009  -  Delibera della GR n. 2373  -  Disposizioni procedurali per il rilascio dell'autorizzazione alla costruzione e all'esercizio di impianti di produzione di energia elettrica, eolici e fotovoltaici.

27/02/2008  -  La Legge Regionale n. 1 del 2008 del Veneto, all'art. 14 istituisce un fondo unico regionale per il sostegno alla produzione di energia proveniente da impianti fotovoltaici. La dotazione finanziaria è di 6 Mln di euro per il triennio 2008-2010.

08/08/2008  -  La Delibera della GR n. 2204 del 2008 impartisce disposizioni organizzative per l'autorizzazione, installazione ed esercizio degli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

Legge regionale n. 4 del 09-03-2007: Iniziative ed interventi regionali a favore dell'edilizia sostenibile. Pubblicata nel Bollettino ufficiale della Regione Veneto n. 25 del 13 marzo 2007.

Legge regionale n. 8 del 30-06-2006: Iniziative di sostegno alla produzione e all'utilizzo di biomasse legnose per scopi energetici.

Legge regionale n. 14 del 02-05-2003: Interventi agro-forestali per la produzione di biomasse. Bollettino ufficiale della regione Veneto n. 45 del 6 maggio 2003.

Legge regionale n. 11 del 13-04-2001: Conferimento di funzioni e compiti amministrativi alle autonomie locali in attuazione del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112. Bollettino ufficiale della regione Veneto n. 35 del 17 aprile 2001.

Legge regionale n. 25 del 27-12-2000: Norme per la pianificazione energetica regionale, l'incentivazione del risparmio energetico e lo sviluppo delle fonti rinnovabili di energia. Bollettino ufficiale della regione Veneto n. 114 del 29 dicembre 2000.



PIANOENERGETICO
PIANO ENERGETICO REGIONALE APPROVATO DAL CONSIGLIO REGIONALE NEL 2017
PIANO ENERGETICO REGIONALE ADOTTATO DALLA GR (2015)
AGGIORNAMENTO PIANO ENERGETICO ADOTTATO DALLA GR (2014)
PIANO ENERGETICO REGIONALE ADOTTATO DALLA GR (2014)
PIANO ENERGETICO AMBIENTALE REGIONALE (2005)
Bilancio Energetico Regionale (2011) a cura di ARPAV
Bilancio energetico della Provincia di Verona
Programma energetico della provincia di Rovigo (2009)
STATISTICHE ENERGETICHE 1988-2008  (DAL SITO DELL'UNITA' TECNICA EFFICIENZA ENERGETICA DELL'ENEA)


LINK UTILI
POR  FESR 2014/2020
Arpa Veneto
Agenzia Veneziana Energia -- AGIRE
Agenzia per l'Energia della Provincia di Padova
Vi.Energia - Società per la divulgazione e la produzione di energia pulita
Autorizzazioni impianti alimentati da fonti rinnovabili (dal sito di GSE)
Bollettino Ufficiale Regionale